Ristrutturazione da 125mila euro per il ricreatorio "Brunner"

Affollata cerimonia inaugurale al ricreatorio di Roiano, dove sono stati eseguiti importanti lavori di ristrutturazione e manutenzione, tra cui il muro di contenimento dell'area esterna

Conclusi gli importanti lavori di ristrutturazione al Ricreatorio “Guido Brunner” di Roiano, per un totale di 125mila euro. Affollata la cerimonia inaugurale di ieri pomeriggio, con tanti bambini, genitori e insegnanti. Molti sono stati gli interventi di manutenzione, messa in sicurezza e abbellimento degli interni e di sistemazione e miglioramento degli spazi aperti. 

Il muro di contenimento

Tra tutti, l'importante “nodo” del muro di contenimento dell'area esterna prospiciente i condomini di via Sara Davis, oggetto di ripetuti monitoraggi a causa di segni di cedimento verso valle. Opera questa che ha richiesto uno specifico lavoro e che, ora in via di prossimo completamento, è stata eseguita mediante il posizionamento di appositi micropali e tiranti a monte del muro in questione. Presenti gli Assessori comunali all'Educazione Angela Brandi e ai Lavori Pubblici Elisa Lodi, con la coordinatrice del “Brunner” Rossella Marega, la responsabile dei Ricreatori comunali Antonella Brecel, l'ingegner Diego Fabris del Servizio Edilizia Scolastica dei Lavori Pubblici del Comune e il geometra Gianluca Velner della ditta Cerbone Giovanni & Figlio s.r.l. esecutrice dei lavori, è stato innanzitutto svolto un ampio giro di presa di visione delle opere svolte.

Altri lavori

Tra queste, il rifacimento dei soffitti in tutti gli ambienti del ricreatorio, con la rimozione di tutti gli intonaci, risultati fessurati in più punti e a rischio di caduta - tanto che come noto gli Uffici tecnici comunali sono stati costretti a dichiarare l'inagibilità del Ricreatorio -, e la contestuale realizzazione di adeguati controsoffitti in fibra minerale, nonché una generale ritinteggiatura di tutti gli ambienti.

Il costo

L'insieme di tutti i suddetti lavori ha comportato una spesa di circa 125 mila Euro. Al momento attuale – è stato rilevato durante la visita - tutti i locali interni all'edificio sono tornati pienamente agibili, mentre – come detto - rimangono da completare i lavori di consolidamento del muro esterno, che comportano per il momento ancora una parziale interdizione del giardino. Il termine di tutti i lavori, con la sistemazione anche della pavimentazione esterna, è previsto per la fine di febbraio.

L'assessore Brandi

L'Assessore all'Educazione Angela Brandi ha voluto sottolineare lo sforzo fatto, con un riferimento alle indubbie difficoltà che vi sono state per le classi della “Ruggero Manna” e della “Tarabocchia” che al “Brunner” fanno riferimento per le loro attività. “Difficoltà peraltro inevitabili stante la vetustà e le problematiche emerse in una struttura che ha oltre 100 anni di vita, ma che ora – ha detto la Brandi – grazie all'importante opera effettuata si sta ripresentando nuovamente e pienamente viva, bella e funzionale in tutti i suoi aspetti.” 

Soffitte del Brunner a "rischio crollo", chiuso per due mesi il ricreatorio a Roiano

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scalatore precipita per otto metri in Val Rosandra: è grave

  • Cronaca

    Il "Clanfin de primavera" inaugura la bella stagione

  • Cronaca

    Oltre 80 atleti e 300 spettatori per il Memorial "Pino Auber"

  • Cronaca

    Giornata europea del gelato: stand affollato in piazza della Borsa

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

  • Polizia Locale, entrati in servizio 15 nuovi agenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento