Rita Giancristofaro torna a correre al Trieste Running Festival

La sportiva si lascia alle spalle il crollo del ponte Morandi, in cui era rimasta coinvolta lo scorso 14 agosto. Dopo diversi interventi chirurgici e una riabilitazione ancora in corso, si prepara ad affrontare la mezza maratona: "Se penso all'arrivo mi si riempiono gli occhii di lacrime"

Dopo 264 giorni da quel terrificante incidente sul ponte Morandi la runner Rita Giancristofaro, nata in Abruzzo ma triestina d'adozione, è pronta a correre di nuovo e si presenta alla conferenza stampa del Trieste Running Festival con grinta e commozione. Il 14 agosto 2018 la sua auto è rimasta travolta nel crollo del ponte ma Rita è stata miracolosamente estratta dalle macerie, per poi essere sottoposta a diversi interventi chirurgici.

Il rilancio di Trieste Running Festival: attesi 10mila partecipanti 

Dopo aver affrontato un lungo percorso di ripresa, che ancora continua, adesso parteciperà alla mezza maratona, la Trieste 24 Halfmarathon, come testimonial della manifestazione. "Ci metterò tanto cuore - ha dichiarato la sportiva -: ho iniziato a correre soltanto da un mese ed esserci è essenziale per il mio recupero. Già oggi, a pensare all'arrivo in piazza Unità, mi si riempiono gli occhi di lacrime".

Crollo ponte Morandi, Federico Cerne: «Tornerò come e meglio di prima» (INTERVISTA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Ridotto sul lastrico dopo la separazione: sempre più padri "rovinati" dagli alimenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento