A Rozzol Melara una casa sicura per le donne che lottano contro l'alcolismo

I giovani del Rotaract Club Trieste sono riusciti a raccogliere ben 4.000 euro che venerdì 20 novembre alla 19 al Caffè degli Specchi, saranno donati all'Ass 1 per arredare interamente un appartamento messo a disposizione gratuitamente da parte dell'Ater nel rione di Rozzol Melara

Garantire uno spazio sicuro alle donne con problemi collegati all’alcol per favorirne il reinserimento nel tessuto sociale. È questo l’obiettivo del progetto avviato dal Rotaract Club Trieste in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze dell'Azienda l’Assistenza Sanitaria n. 1 “Triestina” e il supporto dell’Ater.

I giovani del Rotaract Club Trieste sono infatti riusciti a raccogliere ben 4.000 euro che venerdì 20 novembre alla 19 al Caffè degli Specchi, saranno donati all’Ass 1 per arredare interamente un appartamento messo a disposizione gratuitamente da parte dell’Ater nel rione di Rozzol Melara. Una casa accogliente, nella quale troveranno rifugio temporaneamente donne che hanno intrapreso il coraggioso percorso di superamento dell’alcolismo per dare una svolta alla propria esistenza e reintegrarsi nella società.

«I problemi alcol-correlati sono purtroppo in rapida espansione e l’alcolismo femminile ha ormai un tasso di crescita superiore a quello maschile - ha spiegato Marianna Vitale Poropat, Vice Rappresentante Distrettuale del Distretto Rotaract 2060 -. Proprio per questo il Rotaract Club Trieste ha ritenuto di fondamentale importanza dare il proprio contributo per arginare un problema dilagante e grazie al contributo di tutti i nostri soci, dei Rotary Club padrini (Rotary Club Trieste, Trieste Nord e Muggia, ndr) e del nostro socio onorario Stefano Rivoltella, nell’arco di due anni sociali siamo riusciti a fornire all’Aas n.1 i fondi per acquistare l'intero arredo per l'appartamento, completo di suppellettili ed elettrodomestici».

Da sempre impegnato in numerose attività di volontariato il Rotaract Club Trieste è quindi ancora una volta protagonista di un’importante iniziativa a favore della collettività, che potrà in breve avere ricadute positive sulla vita di numerose donne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Testate e spintoni in largo Barriera: in carcere il 26enne ubriaco

    • Cronaca

      Rapina al Caddy's: commessa minacciata con la pistola e bottino da 200 euro

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Gatteri: scontro tra bus e auto (FOTO)

    • Economia

      Lavoro in Fvg, Ires: assunzioni a tempo indeterminato - 41,4 %

    I più letti della settimana

    • Terrore in largo Barriera: un gruppo di giovani semina il panico aggredendo i passanti

    • Degrado in pieno centro e in pieno giorno: si cala i pantaloni e urina in piazza Sant'Antonio

    • Grave incidente in via Flavia: scooterista ferito (FOTO)

    • Incendio in una villa a Domio: un ferito grave

    • Ubriaco molesto alla fermata, interviene un tassista che accompagna la ragazza a casa gratis

    • Testate e spintoni in largo Barriera: in carcere il 26enne ubriaco

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento