A Rozzol Melara una casa sicura per le donne che lottano contro l'alcolismo

I giovani del Rotaract Club Trieste sono riusciti a raccogliere ben 4.000 euro che venerdì 20 novembre alla 19 al Caffè degli Specchi, saranno donati all’Ass 1 per arredare interamente un appartamento messo a disposizione gratuitamente da parte dell’Ater nel rione di Rozzol Melara

Garantire uno spazio sicuro alle donne con problemi collegati all’alcol per favorirne il reinserimento nel tessuto sociale. È questo l’obiettivo del progetto avviato dal Rotaract Club Trieste in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze dell'Azienda l’Assistenza Sanitaria n. 1 “Triestina” e il supporto dell’Ater.

I giovani del Rotaract Club Trieste sono infatti riusciti a raccogliere ben 4.000 euro che venerdì 20 novembre alla 19 al Caffè degli Specchi, saranno donati all’Ass 1 per arredare interamente un appartamento messo a disposizione gratuitamente da parte dell’Ater nel rione di Rozzol Melara. Una casa accogliente, nella quale troveranno rifugio temporaneamente donne che hanno intrapreso il coraggioso percorso di superamento dell’alcolismo per dare una svolta alla propria esistenza e reintegrarsi nella società.

«I problemi alcol-correlati sono purtroppo in rapida espansione e l’alcolismo femminile ha ormai un tasso di crescita superiore a quello maschile - ha spiegato Marianna Vitale Poropat, Vice Rappresentante Distrettuale del Distretto Rotaract 2060 -. Proprio per questo il Rotaract Club Trieste ha ritenuto di fondamentale importanza dare il proprio co