Salvata a Ferragosto al Pedocin: esce dal coma e dalla terapia intensiva

La donna di 73 anni era stata soccorsa da Francesca Azzarelli e Simone Loy

S.C., 73 anni, è uscita dal coma farmacologico in cui versava dopo il malore accusato lo scorso 15 agosto mentre nuotava al Pedocin. La donna, era stata soccorsa dai bagnini in servizio allo storico stabilimento comunale che oltre a portarla a riva avevano prontamente eseguito le operazioni di rianimazione. 

Come noto il massaggio cardiaco e le insufflazioni sono di importanza vitale in questi casi: maggiore è la prontezza dei soccorritori, maggiori possibilità di successo ci sono per la salute dalla persona in pericolo. In questo caso appunto l'intervento dei Francesca Azzarelli e Simone Loy, i due assistenti ai bagnanti, si è rivelato vitale.

S.C. era stata poi trasportata in codice rosso all'ospedale di Cattinara e ricoverata in terapia intensiva: da qualche giorno la 73enne è invece stata trasferita in un altro reparto visto che le sue condizioni si sono stabilizzate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento