Sanità, Telesca: «Fedriga è in linea con le direttrici della riforma»

«Sono compiaciuta che Fedriga sia d'accordo su quella che è stata una delle linee guida della nostra Amministrazione e cioè che in sanità si deve spendere bene»

«Fedriga dice di voler cambiare la riforma sanitaria ma, quando comincia a spiegare cosa intende fare concretamente, anche lui è in linea con le grandi direttrici della riforma, come Tondo» . Lo ha affermato l'assessore alla Salute Maria Sandra Telesca, commentando le dichiarazioni del candidato alla presidenza della Regione Massimiliano Fedriga in merito al nuovo assetto da dare alla sanità regionale.

«A Fedriga che dice di voler garantire la presa in carico dopo il ricovero - ha continuato l'assessore -consiglio di leggersi cosa dice in proposito il testo della legge di riforma e tutti i documenti conseguenti: troverà che tutto è già stato scritto. E lo stesso quando sostiene che gli ospedali piccoli sono troppo costosi e quindi devono svolgere servizi utili al territorio su cui insistono. È esattamente quello che c’è nella riforma» .

«Sono compiaciuta che Fedriga sia d'accordo su quella che è stata una delle linee guida della nostra Amministrazione e cioè - ha indicato Telesca - che in sanità si deve spendere bene. Troverà conferma di ciò non solo nelle nostre dichiarazioni ma anche negli atti politici, in quelli amministrativi e soprattutto nei conti. È proprio perché abbiamo speso bene che, con le risorse per la sanità, abbiamo introdotto tanti livelli assistenziali aggiuntivi, primo fra tutti l'odontoiatria sociale che è un esempio virtuoso a livello nazionale»" .

«Se da un lato ci conforta la coincidenza della visione di Fedriga con la nostra, dall’altro - ha aggiunto - ci preoccupa che non abbia conoscenza alcuna dei contenuti della riforma, e ancor meno degli atti e delle riorganizzazioni messe realmente in campo. Ad esempio, quando chiede per Latisana l'ambulatorio pediatrico aperto oltre le 20 di sera, è evidente che ignora che già oggi è garantito sulle 24 ore. E che ottenere questo risultato è stato difficilissimo per la cronica carenza di pediatri che affligge tutto il Paese. «Mi auguro che Fedriga vorrà confrontarsi nel merito concreto della riforma e non fermarsi al sentito dire. Magari prendendo le distanze da chi ha attaccato per anni la riforma sanitaria ricorrendo alla denigrazione più bassa, salvo poi scoprirsi che l'obiettivo era la difesa di un primariato, se non - ha concluso Telesca - un posto in Parlamento o in Consiglio regionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento