Rissa in largo Barriera, SAP: "Ancora tragedia sfiorata per fondine difettose"

Paoloni: "La fondina di un collega si è spezzata sempre nello stesso maledetto punto. La pistola è finita per terra e solo grazie alla prontezza dei colleghi, è stata messa in sicurezza"

"Un'altra tragedia è stata sfiorata la scorsa notte a Trieste. I colleghi sono intervenuti per sedare una rissa tra stranieri e, nella concitazione, la fondina di un collega si è spezzata sempre nello stesso maledetto punto. La pistola è finita per terra e solo grazie alla prontezza dei colleghi, è stata messa in sicurezza". A denunciarlo è Stefano Paoloni Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), dopo la rissa di questa notte in largo Barriera. Un episodio in cui sarebbero state coinvolte sei persone, alcune delle quali munite di bastoni. 

Dotazioni difettose

"Ancora una volta siamo ci troviamo a fare i conti con dotazioni difettose. Le fondine continuano a rompersi e questo è molto pericoloso perché la pistola potrebbe essere afferrata da chi non dovrebbe. Chiediamo - prosegue Paoloni - che chi di dovere si assuma le responsabilità e provveda quanto prima a cercare soluzioni per questo annoso problema. Abbiamo fatto presente in più occasioni le criticità. Vi è la necessità di mettere gli operatori in condizioni di operare in sicurezza per la loro incolumità. Purtroppo – conclude -, con una recente circolare del Capo della Polizia, è fatto divieto ai colleghi di indossare parti della divisa o equipaggiamenti acquistati di tasca propria, per compensare le carenze o rendere più efficienti quelli forniti dall’Amministrazione, seppur conformi con questi ultimi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento