In piazza per dire no alla violenza, anche a Trieste il flash mob delle Sardine

Il presidio contro l'odio è iniziato alle 10 di oggi 15 febbraio. Attivisti in piazza per dire no alla violenza

Si sono radunati questa mattina verso le 10 in largo don Bonifacio e hanno regalato abbracci con il chiaro intento di dire no alla violenza. La sezione triestina del movimento delle Sardine ha messo in scena l'annunciato flash mob per ribadire la "lotta contro l'odio". Qualche decina di persone sono intervenute alla fine del viale XX settembre dove a pochi passi era in programma il banchetto di Fratelli d'Italia per la raccolta firme che il partito sovranista guidato da Giorgia Meloni porta avanti da molto tempo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al flashmob delle Sardine anche qualche persona curiosa, attratta dalla scena messa in piedi dalla costola giuliana del movimento fondato da Mattia Santori. Durante la manifestazione è stata intonata "Bella ciao". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Cede un ramo, volo di 20 metri in via Commerciale: gravissimo

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • La Regione conferma il blocco totale, Fedriga firma una seconda ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento