Scassinatori sul Rio Ospo: in tre denunciati dai Carabinieri

Trovato in un'auto un armamentario di oggetti atti allo scasso, e secondo i militari i tre avevano l’inequivocabile atteggiamento di chi osserva le barche alla ricerca del pezzo giusto da asportare

Intercettati tre cittadini ucraini in atteggiamenti sospetti in prossimità delle barche ormeggiate sul rio Ospo. Tra il 14 e il 15 aprile i Carabinieri della Tenenza di Muggia stavano effettuando dei controlli contro i furti a danno delle abitazioni e delle imbarcazioni e hanno controllato l'auto con a bordo i 3 uomini (L.S. del 1987, P.V. del 1972 e P.T. del 1993). All'interno della vettura è stato trovato un armamentario di oggetti atti allo scasso, e secondo i militari dell'Arma i tre avevano l’inequivocabile atteggiamento di chi osserva le barche alla ricerca del pezzo giusto da asportare. La zona, infatti, è da sempre bersaglio dei malintenzionati.

I tre ucraini sono stati portati presso la caserma di Muggia, mentre tutta l’attrezzatura è stata posta sotto sequestro. Al termine delle formalità di rito i responsabili sono stati segnalati alla Procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento