"Scovazoni de Trieste": il Comune messo alle strette sui social (FOTO)

15.58 - Da pochi giorni aperti gli account Twitter e Instagram: oggi la prima risposta dell'Amministrazione

La perseveranza paga. Dopo circa quattro mesi dallo sbarco della protesta sul social network più frequentato al mondo, Facebook, "Scovazoni de Trieste" apre anche i profili Twitter e Instagram, ottenendo per la prima volta un riscontro dal Comune di Trieste.

Per coloro che non conoscessero la pagina Facebook, "Scovazoni de Trieste" è una vetrina del degrado cittadino legato ai rifiuti (non raccolti per vari motivi o abbandonati in luoghi inadatti dai cittadini): lo scopo degli ideatori era quello di creare una «pagina senza censure ideata per segnalare i bottini che non vengono svuotati, gli accumuli di immondizie sulla pubblica via, il degrado del verde pubblico e le discariche non autorizzate a Trieste - si legge nella descrizione -. Con il sincero augurio che, grazie a queste segnalazioni, si possa migliorare l'ambiente in cui viviamo». 

Giorno dopo giorno la pagina ha raccolto sempre più consensi e "Mi piace" fino a raggiungere gli attuali oltre 2100: ma quello che è il dato più importante è il numero delle foto-segnalazioni che in media è di 15 al giorno.

Nonostante i numeri, il Comune e il sindaco Roberto Cosolini, più volte taggati nei commenti alle foto, non hanno mai risposto o colto la segnalazione... fino a oggi. In questi giorni "Scovazoni de Trieste" è sbarcato su altri due social network popolari, Twitter e Istagram, e proprio uno dei primi "cinguettii" ha ricevuto il tweet di risposta tanto aspettato: il profilo Twitter del Comune di Trieste ha risposto: «segnaliamo ad Acegas, grazie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento