"Caso" seggiolini, Milocchi: "Nessun verbale, valutiamo possibili azioni legali"

Il numero uno della Polizia Locale raggiunto da Trieste Prima ha fatto chiarezza sul "caos" creatosi ieri 7 novembre in merito alla legge che tanto ha fatto discutere. "Comportamento assolutamente scorretto da parte di chi ha parlato di multe"

Milocchi assieme al vicesindaco Polidori in una immagine di repertorio

"Non abbiamo fatto nessun verbale né ieri né oggi e vedremo di verificare eventuali azioni anche di natura legale nei confronti di chi ha affermato via social, in maniera totalmente scorretta, di presunte sanzioni a carico di automobilisti triestini". Il "caso" dei seggiolini antiabbandono ieri ha provocato una reazione a catena a tal punto da farlo diventare virale in brevissimo tempo, coinvolgendo anche la Polizia Locale di Trieste. A fare chiarezza in merito è stato quindi il comandante Walter Milocchi, raggiunto da Trieste Prima e che ha voluto mettere i classici puntini sulle i. 

"Attendere che venga fatta chiarezza"

"E' inutile spaventare le persone - ha affermato il numero uno della PL - perché la circolare che indicava il 7 novembre come la data in cui si iniziava ad applicare la norma è stata un fulmine a ciel sereno un po' per tutti. E' stato lo stesso ministero a creare il caos. Il ministro poi ha detto che metteranno a posto la situazione; di conseguenza, l'atteggiamento della Polizia Locale sarà quello di attendere che venga fatta chiarezza, aspettando l'indicazione più precisa di una nuova scadenza". 

Valutate azioni legali

"Tutti pensavano che ci fossero quattro mesi di tempo per produrre i dispositivi - nella scadenza iniziale del 6 marzo ndr - ma la circolare ha creato il caos". "Vedremo di contattare le persone che hanno parlato di multe e sanzioni della Polizia Locale, perché potrebbero esserci delle azioni legali nei loro confronti, visto che qualcuno affermava addirittura di più multe fatte dai nostri operatori, cosa che non è avvenuta". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel frattempo - ha concluso Milocchi - continueremo con l'attività informativa e auspichiamo venga indicata la nuova data di entrata in vigore prima possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento