Salute in pericolo, sequestrati 7 quintali di tonno rosso e pescespada

L'operazione è stata messa a segno dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone. I prodotti sarebbero finiti sui mercati del nostro territorio

Sette quintali di tonno rosso e pesce spada sotto sequestro. È il risultato dell’operazione eseguita dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone, in collaborazione con l’Aas 2 Bassa Friulana Isontina. I prodotti ittici avevano viaggiato dalla Sicilia fino al Friuli senza la prevista etichettatura, necessaria per identificare l’esatta provenienza del prodotto e garantire il consumatore finale. 

Lo rileva il sito Udinetoday.

Il pesce, in cattivo stato di conservazione (verrà infatti distrutto), sarebbe andato a riempire  i banchi dei mercati del Friuli Venezia Giulia. A finire nei guai due società di pesca della Sicilia, che avevano inviato il loro pesce al nord con dei camion.


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dipiazza contrario al raduno neofascista del 3 novembre

  • Cronaca

    Sequestro olio extravergine: Gdf dona alla Caritas 2000 litri

  • Cronaca

    Abramovic e il manifesto Barcolana: "Sono contenta che abbia suscitato le proteste della Lega"

  • mobilità

    Bicistaffetta, da Trieste a Torino per promuovere la mobilità ciclistica

I più letti della settimana

  • Legionellosi, 2 casi a Trieste: come proteggersi

  • Atti osceni nel Giardino Basevi: denunciati due uomini

  • Triestina-Vis Pesaro 2 a 0 | Le pagelle: Beccaro il migliore, Coletti fa fatica

  • Spavento a Valmaura, tir si incendia per un guasto

  • Pedone investito da pirata della strada, trasportato a Cattinara

  • Alberto Angela a Miramare per una puntata di Ulisse

Torna su
TriestePrima è in caricamento