Salute in pericolo, sequestrati 7 quintali di tonno rosso e pescespada

L'operazione è stata messa a segno dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone. I prodotti sarebbero finiti sui mercati del nostro territorio

Sette quintali di tonno rosso e pesce spada sotto sequestro. È il risultato dell’operazione eseguita dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone, in collaborazione con l’Aas 2 Bassa Friulana Isontina. I prodotti ittici avevano viaggiato dalla Sicilia fino al Friuli senza la prevista etichettatura, necessaria per identificare l’esatta provenienza del prodotto e garantire il consumatore finale. 

Lo rileva il sito Udinetoday.

Il pesce, in cattivo stato di conservazione (verrà infatti distrutto), sarebbe andato a riempire  i banchi dei mercati del Friuli Venezia Giulia. A finire nei guai due società di pesca della Sicilia, che avevano inviato il loro pesce al nord con dei camion.