Salute in pericolo, sequestrati 7 quintali di tonno rosso e pescespada

L'operazione è stata messa a segno dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone. I prodotti sarebbero finiti sui mercati del nostro territorio

Sette quintali di tonno rosso e pesce spada sotto sequestro. È il risultato dell’operazione eseguita dalla Capitaneria di Porto di Monfalcone, in collaborazione con l’Aas 2 Bassa Friulana Isontina. I prodotti ittici avevano viaggiato dalla Sicilia fino al Friuli senza la prevista etichettatura, necessaria per identificare l’esatta provenienza del prodotto e garantire il consumatore finale. 

Lo rileva il sito Udinetoday.

Il pesce, in cattivo stato di conservazione (verrà infatti distrutto), sarebbe andato a riempire  i banchi dei mercati del Friuli Venezia Giulia. A finire nei guai due società di pesca della Sicilia, che avevano inviato il loro pesce al nord con dei camion.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento