La "muleria" della terza panchina a sinistra di nuovo insieme dopo 40 anni

La storia di una compagnia nata a metà degli anni Settanta grazie a don Elio, responsabile dell'oratorio di san Giacomo e poi parroco di Barcola, e ritrovatasi grazie a Facebook poco tempo fa. Quando i social diventano uno strumento utile a rimettere in piedi amicizie di un tempo

La “muleria” della terza panchina a sinistra si è ritrovata nei giorni scorsi dopo quasi 45 anni presso il bar pasticceria Cadenaro di via Roma a Trieste. La compagnia di amici, che nel corso degli anni era arrivata a mettere assieme fino a 30 persone, era solita trovarsi nella piazza principale del rione di san Giacomo, nei pressi della “famosa” terza panchina a sinistra.

“La compagnia – spiega Barbara Braidot, la “portavoce” – è nata tra il 1975 e l’anno successivo grazie al mitico don Elio, che all’epoca era responsabile dell’oratorio di san Giacomo e successivamente diventato parroco di Barcola”. “Mio marito, Fiorenzo – continua la Braidot – era riuscito a farci stare assieme, organizzando gite in Carso, feste e molto altro”.

Si perdono e si ritrovano

Nel corso degli anni poi le strade si dividono, chi trova la morosa e chi il proprio compagno e chi, a causa del lavoro, non riesce più ad avere il tempo libero di cui si dispone quando si è giovani. “La compagnia intorno al 1982 si è sciolta – così sempre la Braidot – ma è rimasta nel nostro cuore e il ricordo di quegli anni e dei momenti passati assieme è ancora vivo nelle nostre anime”.

Tutti da Cadenaro

“Ci eravamo ritrovati dopo circa dieci anni per una cena, ma successivamente ci siamo ripersi di vista. Ora sono passati quasi 40 anni e grazie a Facebook ci siamo ricontattati. Ognuno ha i suoi impegni – continua la portavoce - e cosi al momento abbiamo pensato di trovarci per un aperitivo in bar di Cadenaro in via Roma, visto che i fratelli Roberto e Paolo facevano parte della compagnia”.

La compagnia

Maurizia Schergna, Marina Esposito, Maurizio Testi (Vessio), Giorgio Oveglia, Edy Altin, Mario Stanovich, Fiorella Sincovich, Paolo e Roberto Cadenaro e Barbara Braidot sono le persone ritratte in foto. “Siamo in pochi ma è nostra intenzione riuscire a riunire tutti quanti” ha concluso la Braidot. Un po’ come l’istantanea che li ritrae festeggiare tutti assieme il carnevale del 1980. Il classico esempio di quando Facebook può diventare uno strumento utile per coltivare nuovamente le amicizie di un tempo. 

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Ciclista colpito da un fulmine a Basovizza, è gravissimo

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Inseguimento della Polizia slovena, arresto in pieno giorno sullo svincolo di via Svevo

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

Torna su
TriestePrima è in caricamento