Sequestrati oltre 10 chili di hashish a Duino

L'operazione è stata condotta dai finanzieri del Comando provinciale di Udine nell’ambito dell’operazione “Arachosia”, che nel novembre scorso aveva portato a cinque arresti e a sequestri importanti. La droga era rimasta impacchettata e nascosta in una scarpata sul Carso triestino

Uno dei nascondigli della banda di spacciatori che era stata catturata a novembre in Friuli Venezia Giulia si trovava a Duino. La notizia del ritrovamento di oltre 10 chili di hashish risale al 24 gennaio ed è stata diramata solamente oggi. L'attività investigativa antidroga condotta dai finanzieri del Comando provinciale di Udine nell’ambito dell’operazione “Arachosia” infatti non si era conclusa con i sequestri di droga e la cattura dei cinque responsabili del novembre scorso. Lo sviluppo di tutti gli elementi acquisiti nel corso dell’indagine ha rivelato che non tutti i nascondigli della cellula criminale erano stati scoperti. Ne mancavano all’appello almeno due, uno nell’alto Friuli ed uno proprio nell’area triestina.

Le logiche

Il gruppo afghano/pakistano smantellato lo scorso novembre, infatti, si era autoimposto una rigida logica imprenditoriale: frazionare accuratamente i luoghi di occultamento dello stupefacente per poter sempre avere una scorta di “merce” pronta con cui riprendere, non appena uscito dal vortice giudiziario, la sua attività. 

I magazzini

Le Fiamme gialle del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Udine, dirette dal sostituto Giorgio Milillo, sono riuscite a scovare i due magazzini di “riserva” del gruppo. Il primo, scoperto il 18 gennaio, era situato in Magnano in Riviera, nella frazione di Bueriis e custodiva un chilo e 138 grammi di hashish, 480 grammi di marijuana e – sostanza finora mai trovata tra quelle trattate dal gruppo – 140 grammi di eroina e una dose di “speedball”, una pericolosa miscela di eroina e cocaina, in grado di abbinarne gli effetti con risultati spesso devastanti. Il secondo nascondiglio, scovato il 24 gennaio, si trovava, invece a Duino Aurisina tra i cespugli di una scarpata, e conservava, ben impacchettati, oltre 10 chili di hashish.

I numeri

Sono, quindi, complessivamente trentadue i chili di droga sequestrati dalle Fiamme gialle nell’operazione “Arachosia” e sottratti allo spaccio nel mercato locale: 10,280 chili di marijuana, 20,870 chili di hashish, 700 grammi di cocaina e 140 grammi di eroina, per un valore stimato di circa 400mila euro di valore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento