Sei chili di marijuana in valigia, arrestato dalla Questura di Trieste

L'operazione ha coinvolto un cittadino residente a Trapani. La squadra mobile triestina e quella di Udine hanno collaborato nel fermo dello spacciatore che, individuato a Udine ieri notte, stava viaggiando in direzione Vienna

Un cittadino di origine nigeriana e regolarmente residente a Trapani, questa notte è stato arrestato a Udine perché aveva con sé sei chili di marijuana. L'operazione è stata messa a segno grazie al lavoro della Questura cittadina assieme a quella di Trieste. Poco dopo mezzanotte gli agenti delle due squadre mobili hanno effettuato un controllo documentale a campione dei passeggeri di un autobus di linea partito da Roma e diretto a Vienna. Il mezzo di trasporto era appena arrivato a Udine. 

Il controllo e la scoperta

Insospettiti dal nervosismo ingiustificato del ragazzo gli agenti ne hanno controllato la valigia, stivata nel portabagagli. Nel trolley, sotto alcuni vestiti, hanno scoperto due involucri nel cellophane, uno più grande contenente circa 5,7 chili di marijuana e un altro di dimensioni ridotte con quasi 300 grammi della stessa sostanza: in totale di 6 chili di stupefacente. L'uomo è stato tratto in arresto con l'accusa di traffico internazionale di stupefacente, visto che Udine era l’ultima fermata in territorio nazionale del bus e che lo spacciatore stava continuando il viaggio oltreconfine, come confermato dal titolo di viaggio stesso.

La rete di spaccio gestita dalla "mafia" nigeriana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento