Poliziotti uccisi: l'assassino è già in carcere

Dimesso dall’ospedale, Alejandro Stephan Meran è stato trasferito al Coroneo, lo annuncia l'ASUITS in una nota. Il GIP, nell'ordinanza di custodia cautelare, aveva specificato "nessuna evidenza di malattia mentale". Il poliziotto ferito alla mano è ancora ricoverato in ortopedia

Foto di repertorio: Aiello

Dimesso dall'ospedale è trasferito in carcere il colpevole dell'omicidio dei due poliziotti: lo comunica l'Azienda sanitaria, specificando che "Alejandro Stephan Meran è stato dimesso e trasferito presso la Casa Circondariale Ernesto Mari di Trieste dove riceverà tutte le cure sanitarie del caso, come tutti gli altri detenuti bisognosi di assistenza sanitaria". "Il poliziotto ferito - spiega ancora l'ASUITS -  si trova ancora ricoverato presso il reparto di Ortopedia e risulta stazionario con regolare decorso post operatorio".

"Nessuna malattia psichica"

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata firmata ieri dal Giudice per le Indagini Preliminari Massimo Tomassini. Nel decreto di fermo era stato rilevato che nel conflitto a fuoco il giovane dominicano "ha mostrato lucidità portando avanti l'azione aggressiva". Inoltre nell'ordinanza viene rilevata "l'assenza di riscontri oggettivi su una possibile malattia psichica dell'uomo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento