"Spiagge e fondali puliti", raccolti a Grado più di 400 kg di rifiuti

Sono stati trovati moltissimi frammenti di vetro e anche qualche bottiglia intera, diversi pezzi di mattoni, tegole e latterizi in genere, reti da pesca, cotton fioc, moltissima plastica tra cui alcune bottigliette ma soprattutto tubetti e microplastiche

Sono più di 400 kg i rifiuti raccolti nel giro di due ore da una cinquantina di volontari che con relativi sacchi (anche più di uno a testa) questa mattina hanno aderito alla campagna di Legambiente "Spiagge e fondali puliti" presso Punta Barbacale a Grado Pineta.

Per la prima volta a Grado, il circolo "Ignazio Zanutto" presieduto da Stefano Sponza ha organizzato questo evento in collaborazione con il Comune di Grado e le associazioni NOplanetB, Associazione Monfalcone Interetnica e il "Comitato Grado Pineta". Tutta la giunta Raugna (Sindaco, Vicesindaco Polo, assessore all'ambiente Gaddi, assessore alla cultura Polo, assessore all'Urbanistica e Verde Pubblico Fabris, assessore alle pari opportunità Lauto e il consigliere delegato allo Sport Marchesan) ha voluto fortemente prendere parte all'iniziativa ed essere presente, anche assieme alle rispettive famiglie.

Tra i 400 kg di rifiuti sono stati trovati moltissimi frammenti di vetro e anche qualche bottiglia intera, diversi pezzi di mattoni, tegole e latterizi in genere, reti da pesca, cotton fioc, moltissima plastica tra cui alcune bottigliette ma soprattutto tubetti e microplastiche, che sono le più pericolose poichè sono quelle che possono entrare nella catena alimentare. E poi molti tubi e pezzi di ferro, due teloni, vetroresina e alcune cassete di polistirolo di quelle utilizzate dai pescatori. È stato trovato anche il beccuccio di un aspirapolvere.

Con il materiale recuperato dalla pulizia del litorale è stato poi effettuato il monitoraggio "Beach litter", con l’obiettivo di indagare quantità e tipologia di rifiuti presenti sui litorali. I dati raccolti confluiranno a livello nazionale e verranno condivisi anche con ARPA. La mattinata si è conclusa con un fresco gelato offerto da Sammontana, partner di Legambiente per l'edizione 2018 della campagna.

Entusiasti il Sindaco Dario Raugna e l'assessore all'ambiente Claudio Gaddi, promotore dell'iniziativa: «Giornate come questa ci dimostrano che c'è ancora molto bisogno di educare alla cura dell'ambiente e alla corretta raccolta dei rifiuti. Quello che si riesce a trovare è da una parte sorprendente, dall'altra molto sconcertante poichè i tempi di smaltimento del vetro e della plastica o dei cotton fioc sono lunghissimi, anche migliaia o milioni di anni. Abbiamo intrapreso questo percorso con Legambiente, tra cui anche l'istituzione dello sportello energia presso l'Ufficio Ambiente, proprio perchè vogliamo rendere il nostro territorio sempre più pulito e sostenibile e stiamo già pensando alle prossime iniziative che riguarderanno anche il verde: sempre con il coinvolgimento dei cittadini. Ringrazio anche l'associazione Gradese Subacquei che sempre oggi hanno effettuato la pulizia della scultura a mare dei delfini di fronte alla diga».

20180526_094832-2

20180526_093224-2

20180526_112834-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento