Statua di D'Annunzio, il sindaco di Pescara: "Trieste non la vuole? Pronti ad accoglierla"

Il neo sindaco Carlo Masci infatti si dice pronto «ad accogliere a Pescara un’altra statua di d’Annunzio, in gemellaggio ideale con Trieste e con tutti i luoghi dannunziani in Italia, per riappropriarci sine ira et studio della nostra storia e della nostra memoria».

La statua di Gabriele d'Annunzio che la città di Trieste sembra non volere, visto che è stata lanciata una petizione online contro la sua installazione, potrebbe arrivare a Pescara, città che ha dato i natali al Vate nel 1863. Il neo sindaco Carlo Masci infatti si dice pronto «ad accogliere a Pescara un’altra statua di d’Annunzio, in gemellaggio ideale con Trieste e con tutti i luoghi dannunziani in Italia, per riappropriarci sine ira et studio della nostra storia e della nostra memoria».

Così il primo cittadino commenta l'iniziativa di partito avviata nel capoluogo giuliano: Trieste non vuole la statua di d'Annunzio? Il sindaco Masci: "Pronti ad accoglierla"
«La raccolta di firme contro una statua dedicata a Gabriele d’Annunzio a Trieste riporta alla mente i processi per stregoneria nel Medioevo: ambedue persecutori e senza logica, ambedue frutto di ideologie confutate e condannate dalla Storia. Faccio fatica a comprendere un atteggiamento che non solo è preconcettualmente ideologico, ma anche antistorico.​ È assurdo che a distanza di decenni si continui pervicacemente a insistere su luoghi comuni dimostrati come infondati per un ostracismo che non ha ragion d’essere. D’Annunzio è un patrimonio indiscutibile e insostituibile della nostra cultura ed è inconcepibile che vi sia chi sprechi tempo ed energie per impedire con furia iconoclasta il posizionamento di una statua che ricordi l’intellettuale, l’uomo d’azione e la sua esperienza di lettere e di vita. Cento anni dopo l’impresa di Fiume, che fu figlia dei tempi e del quadro politico internazionale, in un’Europa senza frontiere lì dove le frontiere hanno significato molto, è inspiegabile che ci sia ancora chi si oppone alla storia e alla verità con la propaganda e i pregiudizi di
Trieste non vuole la statua di d'Annunzio? Il sindaco Masci: "Pronti ad accoglierla"
partito. La città di Pescara, giustamente fiera della figura e dell’opera di Gabriele d’Annunzio, ricorda quando il Poeta, ultracinquantenne, il 7 agosto 1915 sorvolò Trieste con un biplano e lanciò manifestini nei quali esortava i fratelli irredenti ad attendere la liberazione da parte di altri italiani: “vi state avvicinando alla fine del vostro martirio”».

 

Potrebbe interessarti: https://www.ilpescara.it/politica/statua-d-annunzio-trieste-sindaco-masci.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/IlPescara.it

Potrebbe interessarti: https://www.ilpescara.it/politica/statua-d-annunzio-trieste-sindaco-masci.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/IlPescara.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento