Tavolo per la pace Italia - Austria, Fedriga - Fontana: «Europa rispetti tradizioni» (VIDEO)

Il ministro della difesa austriaco Kunasek: «Prevenire ondata migratorie e distinguere tra regolari e irregolari»

Si è tenuta questa mattina, nell'ambito del tavolo per la pace Italia - Austriauna solenne cerimonia in divisa austro - ungarica con la deposizione delle corone al Monumento ai Caduti italiani sul colle di San Giusto, e al Monumento ai Caduti triestini nel piazzale esterno del Castello di San Giusto. Presenti il presidente della Regione Massimiliano Fedriga, il ministro della famiglia e della disabilità Lorenzo Fontana, e il ministro della difesa austriaco Mario Kunasek.

Il presidente Fedriga

Per Fedriga «Si parla di una cerimonia importante perché dopo tanti anni abbiamo la possibilità di onorare i caduti di ambo le parti. È la storia della nostra terra e della nostra gente, di chi ci ha preceduto. Quanti passi avanti sono stati fatti e come è cambiata la storia italiana ed europea, oggi non ricordiamo solo le profonde modifiche ai confini, ma anche persone che sono state mandate a combattere in territori che non conoscevano. Credo in queste basi, e non su un Europa autoreferenziale, ma in grado di imparare dal passato dei propri popoli».

Il ministro Fontana

Così ha dichiarato Fontana: «Intendiamo mantenere i buoni i rapporti con i nostri vicini austriaci, situazione ben differente da quella di un secolo fa. Io stesso ho una nonna profuga, il mio bisnonno è morto in guerra e la mia bisnonna è morta di febbre spagnola. La cosa bella è quando sono stato a Bruxelles, da parlamentare europeo, i colleghi austriaci mi raccontavano dei loro avi caduti durante la Prima guerra mondiale. L'obiettivo è fare in modo che l'Europa rispetti identità e tradizioni».

Il ministro della difesa

Per Kunasek «È un obbligo essere qua e un onore, per onorare le vittime civili e militari. Dobbiamo imparare dal passato e capire che la pace non è una cosa scontata e bisogna lavorare per mantenerla, per mantenere le tradizioni per noi e per i nostri figli. Tutti devono portare avanti queste tradizioni, per mantenere un'Europa della pace».

I migranti

In merito alla "questione migranti", Kunasek ha dichiarato: «Bisogna prevenire che tante persone si mettano in viaggio. C'è una differenza tra immigrazione regolare e quella che non lo è. Penso sia un compito dei ministri della difesa ma anche dei presidenti di stato».

VIdeo della Banda Refolo di Trieste

video-1536399511-2

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento