Tensione al Silos, Ics: «Comportamento ripugnante da parte di gruppi violenti di estrema destra»

Il Consorzio di solidarietà invita le autorità a sorvegliare e «impedire l'accesso all'area al fine di prevenire violenze verso persone indifese»

frame del video incriminato

«Ripugnante che movimenti di estrema destra dall'ideologia dichiaratamente violenta e intollerante si permettano di fare "incursioni" notturne e diurne nell'area del Silos della stazione, con l'esclusivo scopo di provocare e alimentare episodi di tensione sociale».

Così l'Ics (Consorzio di solidarietà che gestisce insieme alla Caritas l'accoglienza dei richiedenti asilo in città) commenta i video publbicati da TriestePrima che mostra cittadini facenti parte dei gruppi “Stop prima Trieste” e "Noi nazionalisti forconi” effettuare sopralluoghi nell'area nota ormai come rifugio per disperati. 

«Tali soggetti disseminano infatti il loro odio nei confronti di cittadini stranieri in evidente stato di bisogno che, nonostante gli sforzi delle associazioni umanitarie, si possono ancora trovare provvisoriamente e in numero esiguo in quell'area. L'Ics richiama le autorità a una stretta vigilanza verso tali gruppi - conclude la nota stampa del consorzio -, ai quali va impedito l'accesso all'area al fine di prevenire violenze verso persone indifese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento