Choc in Valtellina, colpi di pistola contro una giovane triestina

L'avvocato Riccardo Tarotelli è finito in carcere con le accuse di tentato omicidio aggravato e sequestro di persona aggravato. Secondo gli inquirenti la sera di mercoledì 26 giugno avrebbe esploso due colpi d'arma da fuoco contro Jessica Maurovich, 29 anni e compagna dell'uomo

Il borgo di Berbenno (foto Sondrio Today)

Jessica Maurovich, triestina di 29 anni è ricoverata all'ospedale di Sondrio dopo che il suo compagno quarantunenne, l'avvocato Riccardo Tarotelli, avrebbe esploso due colpi di pistola che avrebbero colpito la giovane al collo e al petto. Come riporta Sondrio Today, il tutto sarebbe avvenuto a causa di una lite scoppiata tra i due nella tarda serata di mercoledì 26 giugno. L'uomo avrebbe estratto la pistola per poi puntare l'arma verso la sua compagna, sparando due volte. La giovane, in Valtellina da circa tre anni, sarebbe incredibilmente fuori pericolo, anche se sotto stretta osservazione medica. 

I fatti

Il grave fatto di cronaca è avvenuto nella frazione valtellinese di Berbenno, in provincia di Sondrio. I colpi di pistola non sarebbero passati inosservati perché a dare l'allarme e a chiamare il 112 sono stati alcuni vicini di casa, attratti anche dalle urla precedenti ai colpi d'arma da fuoco. Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato solamente la donna ferita mentre l'uomo si sarebbe dato alla fuga con la figlia di un anno e mezzo.  

Le ricerche

Dopo l'allarme sono scattate immediatamente le ricerche che hanno portano i militari a passare al setaccio tutti i nascondigili possibili. Dopo un po' i carabinieri hanno deciso di dirigersi in  località Prati di Gaggio di Monastero, a 1100 metri di quota, dove la famiglia Tarotelli possiede due baite. L'avvocato, armato, viene individuato all'interno di una delle due. Con sé ha anche la figlia. 

La trattativa

Dopo una lunga trattativa, aiutata anche dalla presenza del padre di Tarontelli, i carabinieri hanno convinto l'uomo a consegnarsi. Al momento, il quarantunenne si trova in carcere con l'accusa di tentato omicidio aggravato e sequestro di persona aggravato. Il titolare del fascicolo aperto dalla Procura di Sondrio è il sostituto procuratore Stefano Latorre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

Torna su
TriestePrima è in caricamento