Terrano, Shaurli: «Bandiera del Carso, grande interesse sui mercati internazionali»

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, intervenendo, a Portopiccolo di Sistiana, al convegno di apertura di 'Teranum, Vini rossi del Carso'

La Viticoltura del Carso rilancia la sua identità, che si potrà affermare ulteriormente anche in chiave internazionale attraverso l'attivazione della DOP transfrontaliera del Terrano. Rispetto alla quale ieri è stato compiuto un importante passo avanti, con un sostanziale accordo sul disciplinare tra i viticoltori del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, intervenendo, a Portopiccolo di Sistiana, al convegno di apertura di 'Teranum, Vini rossi del Carso', un evento degustativo al quale hanno partecipato 33 produttori dell'area. Le assise erano incentrate proprio sulla storicità del Terrano, vino del Carso senza confini, che si è sviluppato all'interno del comprensorio turistico di Sistiana.

Nel suo intervento, Shaurli si è richiamato alla lettura recente di un vocabolario di dialetto veneziano, nel quale si legge che i veneziani distinguevano tra il vino 'navigato', quello che arriva da terre lontane attraversando i mari, e il Terrano, un 'vino che nasce tra noi'. Un vino, che deve il nome, come sostenuto dal ricercatore Fulvio Colombo, proprio dalla sua stretta connotazione con il territorio nel quale viene prodotto, carsico, sassoso, e dal quale ricava un carattere forte e robusto, che lo fa apprezzare da parte dei degustatori.

La rinnovata attenzione dei gourmet e degli appassionati, anche sui mercati internazionali, per questo vino considerato di nicchia, per le sue caratteristiche, ha spinto la Regione, come ha affermato l'assessore, a favorire la costituzione di una DOP internazionale, che abbracci con un unico disegno di promozione del territorio le realtà di produzione dell'Italia e della Slovenia. E valorizzi, com'è stato ribadito nel convegno, il suo territorio di appartenenza alla sua appartenenza al territorio.

«Se il Terrano - ha detto Shaurli - da vino del territorio diventato Terrano, il vino che è solo di questo territorio, è perchè nasce dalle rocce del Carso, ed è lambito dal mare: queste caratteristiche non sono italiane o slovene, ma rappresentano l'essenza stessa del Carso» 

Potrebbe interessarti

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

  • Gli effetti benefici dell'anguria, il frutto più atteso dell’estate

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Svizzera-Trieste: autista abbandona pullman con 55 bambini all'autogrill per andare a Jesolo

  • Avvistato squalo volpe nelle acque del golfo di Trieste

  • Carico da oltre 9 tonnellate rovina addosso ad una macchina, illesi gli automobilisti

  • Trauma cranico dopo un tuffo in Val Rosandra: soccorso un 17enne

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento