Terremoto, Fareambiente: «Preoccupazione per la centrale nucleare di Krsko»

Il coordinamento regionale di FareAmbiente del Friuli Venezia Giulia, Giorgio Cecco, sulle preoccupazioni per il terremoto e la sicurezza della centrale nucleare slovena a pochi chilometri da Trieste

«Questa volta anche a Trieste si sentito bene il terremoto, il primo pensiero va alle popolazioni colpite, poi la preoccupazione anche per il nostro territorio», così si esprime Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente.

«Ci ricordiamo il 1976 e i segnali anche recenti delle scosse con epicentro in Slovenia, dove e vicinissimo a noi, è sita la centrale nucleare di Krsko. Certo non sono sufficienti a tranquillizzare le pur utili attività di verifica dell’Arpa e Ispra - continua ancora Cecco - chiediamo che il Governo Italiano tenga alta l’attenzione e auspichiamo abbia chiesto garanzie a quello Sloveno, visto che l’impianto è situato in una zona a rischio, ha ormai trent’anni ed è previsto anche un raddoppio. La posizione sul nucleare di FareAmbiente nel non fermare la ricerca è nota, ma priorità deve essere sempre la sicurezza per la popolazione e la tutela ambientale».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Manovra 2020: Imu e Tasi, ecco cosa cambia

Torna su
TriestePrima è in caricamento