"Finchè no scampa el morto nisun farà niente", le reazioni social all'ennesimo incidente sulla GVT

Questa mattina intorno alle 10.30 ennesimo sinistro nello stesso tratto interessato da numerosi incidenti negli scorsi giorni. Tra i gruppi facebook abbiamo raccolto le prime reazioni, tra le preoccupazioni e le presunte responsabilità

Sono prese di posizione durissime quelle che sono apparse questa mattina dopo il terzo incidente verificatosi sull’ex GVT all’altezza della curva dell’Italcementi. Dopo i due sinistri di ieri infatti, intorno alle 10.30 di martedì 4 Dicembre, una macchina con alla guida una donna si è cappottata facendo intervenire la Polizia, i Carabinieri e i sanitari del 118. La persona alla guida non dovrebbe aver riportato traumi gravi.

“Finchè no scampa el morto nisun farà niente"

Come detto, dopo i tre sinistri in meno di 24 ore nello stesso punto, dopo aver appreso la notizia le persone sui diversi gruppi facebook hanno iniziato a commentare, chi adducendo a responsabilità delle polveri della Ferriera, chi all’asfalto scivoloso, chi si è lanciato in un ben più fatalistico “finchè no scampa el morto nisun farà niente".

L'incidente di questa mattina: una macchina si cappotta

“Se te va a 50 no te sbrisi” potrebbe rappresentare la reazione che generalmente invita alla prudenza, mentre “le polveri dell’Italcementi va sulla carreggiata e crea limo” rivela una sorta di generale istruttoria popolare, molto in voga nella comunicazione al tempo dei social.

“Le polveri”

Altro dito puntato poi contro le polveri della Siderurgica Triestina che “tanto xe el mix de pulviscolo della feriera+italcementi+umidità”. “Te farà passar i muli co la machineta una volta al mese a lavar?” così un altro commento.

Una postazione autovelox?

Non ne abbiamo raccolti di più perché altrimenti non vedrebbero la fine. Ciò che diventa importante, e le segnalazioni e i commenti da parte dei cittadini lo confermano, è che tre incidenti in meno di 24 ore dovrebbero bastare per dare il la ad un monitoraggio frequente della strada; inoltre, una postazione autovelox – come vorrebbe far posizionare il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, stante ad indiscrezioni – potrebbe far desistere gli automobilisti nel percorrere quel tratto ad alta velocità, certamente tra le cause dei sinistri.

Tutte le postazioni autovelox di questa settimana

Presentation1-5

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • I corri come dannati. Con tanto de rifilini. Punto. Deficienti. Se te guidi a 50km/h come da limiti non te se schianti. Semplice. Ma i credi tutti de correr il gran premio in gvt. De gaver paura davvero

  • Se tutti rispettassero il limite e terrebbero gli occhi sulla strada non succederebbe niente...

    • Non so cosa pensare perché, purtroppo, vedo ogni giorno ovunque gente che usa il telefonino mentre guida. Siano essi al volante di un'utilitaria o di un mezzo grosso, li vedi con gli occhi altrove, non sulla strada. Nervoso? Sì! Ma, in questo caso, vista la cronaca, credo vadano indagato più ragioni. Esplorati più motivi.

  • Polveri che poi si scivola? Ma lì è anche pieno di civili abitazioni. Allora non penso più solo al rischio per i veicoli, che comunque, a volte troppo moderni, non vengono sapientemente controllati.

  • Sempre colpa della strada....xe tutti piloti patentadi

  • Secondo mi xè sta fatto un accordo fra Anas e carrozzerie che tutti se devi schiantar la! :) Anche xkè mi me chiedo, xè stà asfaltà buona parte della sopraelevata e in quel punto proprio no

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A4, viadotto tagliamento: aperta direzione Venezia, presto Trieste (FOTO)

  • Cronaca

    Spot Terminal Passeggeri, Negrisin (Xerianpartners): “Mai specificata committenza”

  • Sport

    Tuiach perde il titolo di campione dei pesi massimi

  • Green

    Stagno a Basovizza "ripulito" da piante infestanti (FOTO)

I più letti della settimana

  • Terremoto di magnitudo 3.8 a 37 km da Trieste, sentito ai piani alti

  • Incidente sulla Costiera: frontale auto-furgone, 3 feriti gravi

  • Furgone inseguito dai Carabinieri si schianta in un frontale tra Col e Opicina

  • Schianto nella galleria di via Carnaro: grave il conducente

  • Una macchina si cappotta sulla curva dell'Italcementi, chiusa la GVT

  • Investe un'anziana in via dell'Istria e scappa: rintracciato dalla Polizia locale

Torna su
TriestePrima è in caricamento