Tragedia in un campeggio in Istria: morto 44enne triestino

L'uomo ha subito una ferita letale uscito dalla doccia: un grosso pezzo di vetro gli si è conficcato nel collo. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte degli operatori sanitari. Indagini della Polizia croata in corso

Campeggio Mon Perin

Un momento che doveva essere di relax si trasforma in un'immane tragedia per una famiglia triestina in feri al campeggio Mon Perin a Bala: Alex Unussich, 44 anni, era nel locale delle socce quando, aperta una porta a vetri, questa è andata in frantumi e uno dei pezzi ha ferito al collo il triestino.

Il personale medico ha cercato di rianimare l'uomo, ma a causa della gravità delle lesioni, non è stato possibile ed è stato constatato il decesso.

Il corpo è stato trasportato al Dipartimento di Patologia di Pula General Hospital, per eseguire l'autopsia. Gli agenti di polizia croata stanno conducendo un'indagine in collaborazione con l'ufficio del procuratore competente volta a stabilire tutte le circostanze del caso.

Qui sotto le foto delle vetrate incriminate. 

18ago16. bagni campeggio Mon Perin a Bala-2

18ago16. bagni campeggio Mon Perin a Bala-3

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Piante grasse, ecco 5 motivi per cui averle in casa fa bene alla salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

Torna su
TriestePrima è in caricamento