Tragedia in un campeggio in Istria: morto 44enne triestino

L'uomo ha subito una ferita letale uscito dalla doccia: un grosso pezzo di vetro gli si è conficcato nel collo. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte degli operatori sanitari. Indagini della Polizia croata in corso

Campeggio Mon Perin

Un momento che doveva essere di relax si trasforma in un'immane tragedia per una famiglia triestina in feri al campeggio Mon Perin a Bala: Alex Unussich, 44 anni, era nel locale delle socce quando, aperta una porta a vetri, questa è andata in frantumi e uno dei pezzi ha ferito al collo il triestino.

Il personale medico ha cercato di rianimare l'uomo, ma a causa della gravità delle lesioni, non è stato possibile ed è stato constatato il decesso.

Il corpo è stato trasportato al Dipartimento di Patologia di Pula General Hospital, per eseguire l'autopsia. Gli agenti di polizia croata stanno conducendo un'indagine in collaborazione con l'ufficio del procuratore competente volta a stabilire tutte le circostanze del caso.

Qui sotto le foto delle vetrate incriminate. 

18ago16. bagni campeggio Mon Perin a Bala-2

18ago16. bagni campeggio Mon Perin a Bala-3

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento