Tram, Dipiazza: «I lavori vanno avanti: di nuovo attivo a fine giugno» (VIDEO)

Il sindaco si è recato a Opicina per alcuni sopralluoghi, tra cui quello alla stazione dei Tram e piazzale Monte Re

«Ho voluto incontrare direttamente i tecnici e gli operai per conoscere lo stato di avanzamento dei lavori sulle carrozze del Tram di Opicina incidentate. Gli interventi stanno procedendo molto bene e mi auguro che il via libera al servizio di collegamento Trieste-Opicina possa arrivare per fine giugno, non appena termineranno i procedimenti in corso e saranno effettuati i collaudi».

A renderlo noto è il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza a seguito di un sopralluogo alla Stazione dei Tram e «con il nuovo bilancio, inoltre - aggiunge il primo cittadino -, a Opicina tra i primi lavori ci sarà un importante intervento di riqualificazione del piazzale Monte Re, degradato e abbandonato negli ultimi anni».

Quanto allo storico collegamento tranviario, il servizio potrebbe dunque riprendere l'attività dopo uno stop di quasi un anno: infatti lo schianto tra le due vetture avvenne nell'agosto 2016, fortunatamente senza causare morti, ma solo feriti. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento