Pizzimenti: "Verso nuovi collegamenti tra Trieste, Slovenia e Croazia"

Siglato memorandum nell'ambito del progetto Inter-Connect per aumentare i collegamenti transfrontalieri. 68% di passeggeri in più nel 2019 per il nuovo servizio Trieste-Istria-Lussino, ora si punta a un servizio in grado di raggiungere costantemente Trieste, Muggia e Capodistria e a una riqualificazione del Molo IV

Si va verso un potenziameto dei trasporti transfrontalieri dopo il successo del nuovo servizio internazionale Trieste-Istria-Lussino, che nel 2019 ha visto un aumento di passeggeri del 68 per cento. Lo ha dichiarato l'assessore alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, che ha salutato la sottoscrizione del 'Memorandum of Understanding' per la promozione dei servizi esaminati nell'ambito del progetto Inter-Connect, siglato oggi nella sede del Segretariato esecutivo dell'Iniziativa Centro Europea (Ince) dalla Regione Fvg, dai Comuni di Trieste, Muggia e Capodistria, dalla Trieste Trasporti e da Liberty Lines.

Il protocollo

"Il protocollo firmato oggi - ha detto l'assessore -, dopo una lunga serie di incontri e confronti, non è un punto di arrivo. Da qui si parte per sviluppare un modo innovativo di immaginare il trasporto pubblico transfrontaliero tra Trieste, Muggia e Capodistria con particolare attenzione ai collegamenti marittimi". 

"La progettazione in questo settore è fondamentale - ha sottolineato Pizzimenti -. Un esempio brillante è rappresentato proprio dal nuovo servizio internazionale Trieste-Istria-Lussino, sostenuto con convinzione dalla Regione, che nel 2019 ha segnato un aumento di passeggeri del 68 per cento. Un ottimo risultato raggiunto grazie a una programmazione triennale, all'utilizzo di un aliscafo di recente costruzione e a tariffe più convenienti rispetto al 2018".

"Con questo protocollo - ha specificato l'assessore regionale - si punta a supportare ulteriormente lo sviluppo dei collegamenti transfrontalieri attraverso il servizio marittimo tra Trieste e la costa istriana, con un potenziamento dell'utilizzo e dell'interconnessione con i servizi di trasporto pubblico regionale e locale. Sarà, inoltre, valutato il punto di vista dei cittadini rispetto alla realizzazione di un servizio in grado di raggiungere costantemente Trieste, Muggia e Capodistria".

Obiettivi

"Tra gli obiettivi di questa importante iniziativa c'è anche l'accentramento dei servizi passeggeri via mare in un'unica stazione a Trieste e la volontà di sostenere iniziative legate al turismo sostenibile all'interno di un processo strategico di riorganizzazione e riqualificazione - già partito - dell'area del Molo IV. Quello del cicloturismo - ha detto in conclusione Pizzimenti - è sicuramente il tema del futuro. Dobbiamo trasformare le esigenze di chi utilizza le due ruote in grandi opportunità di crescita per il nostro territorio". Da sottolineare che la Direzione centrale infrastrutture e territorio della Regione è partner associato del progetto Inter-Connect, finanziato nell'ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg V B Adriatic Ionian - Adrion.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasporti: in attesa aliscafo, da domani bus per Istria/Lussino 

Mail17Tx0016-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento