Trieste Antifascista: "Nessuno spazio per i fascisti di CasaPound"

Il comitato organizzatore del corteo antagonista del 3 novembre ha emesso una nota nella quale esprime contrarietà sull'annuncio del partito neofascista della prossima apertura della sede provinciale. "Crediamo che lo spazio che cercano di ritagliarsi, con la complicità delle istituzioni o con la violenza nelle strade, vada loro negato senza se e senza ma"

Riceviamo e pubblichiamo.

Il 3 novembre 2018 un enorme corteo antifascista, antirazzista e antisessista ha attraversato la nostra città come chiara e inequivocabile risposta alla presenza dei fascisti di Casapound, arrivati a Trieste da tutta Italia per ricordare la conclusione del massacro della Prima Guerra Mondiale. Oltre diecimila persone, triestine e non, sono accorse in quel sabato di novembre per respingere al mittente l'odiosa e rivoltate retorica nazionalista e patriottarda dei "fascisti del terzo millennio", facendo capire chiaramente a queste persone che non sono le benvenute in questa città.

"Non c'è spazio per i fascisti"

Ora questo "partito" cerca di aprire una sede proprio nel cuore di Trieste. Un'ulteriore e inaccettabile provocazione a tutta la città. Riportiamo dal testo di convocazione della prima assemblea antifascista del settembre 2018: "Crediamo fermamente non ci sia spazio in questa città per i fascisti e lo spazio che essi cercano di ritagliarsi, con la complicità delle istituzioni o con la violenza nelle strade, vada loro negato senza se e senza ma. Crediamo che questo corteo nazionale necessiti di una risposta chiara, una risposta antifascista che siamo convinti in tante e tanti sentano l'urgenza di esprimere.

"Ulteriore insulto di Casapound a Trieste"

Proprio il diffuso senso di urgenza nel prendere posizione ci porta a organizzare questa assemblea aperta, dove antifasciste e antifascisti, singole e collettivi, si possano riunire e insieme discutere le azioni concrete da mettere in campo per impedire questo ennesimo sfregio alla nostra città". Sono parole che sottoscriviamo con ancora più forza e urgenza nel prendere posizione davanti a questo ulteriore insulto che Casapound vorrebbe lanciare a Trieste.

L'appuntamento che diamo a tutte e tutti è per mercoledì 23 gennaio, dalle 18.00 alla Casa delle Culture (via Orlandini 38).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • le sinistre invece di pensare a far cose che risollevino il paese sono capaci solo di fare manifestazioni contro tutto, sanno fare solo politica con molta ipocrisia ma cose serie poche, molto poche, questi sono rappresentati al governo dunque?? Che si protesti per le pensioni, paghe, ferme da anni, per il lavoro, per la casa,

  • ma laseli far la sede a Trieste senza romper, tanto no i combinerà un piffero come tutti i altri partiti ligai a ideologie fallide del passato. Che verzi anche una sede i"nazisti dell'illinois" e i "amici de tito". Con tutti i appartamenti svodi che xe a Trieste spazio se trova.

  • Trieste Antifascista: "Nessuno spazio per i fascisti di CasaPound" „Crediamo fermamente non ci sia spazio in questa città per i fascisti e lo spazio che essi cercano di ritagliarsi, con la complicità delle istituzioni o con la violenza nelle strade, vada loro negato senza se e senza ma“ Cosa possiamo trovare di più "fascista" di questa frase?

  • Fatevene una ragione: CP è un PARTITO RICONOSCIUTO e può aprire tutte le sedi che vuole. Inoltre difficilmente si troverà in condizione di doverle SVENDERE per pagare i debiti con le banche come sta accadendo ora ai piddicoli (che hanno anche la maggior dei dipendenti del partito in CASSA INTEGRAZIONE).

  • se aprono una sede qui a Trieste mi iscrivo

  • Casa pound Olè

  • solo 10.000 i iera? ma come non i iera in 100.000?

  • "io sono pacifista e antirazzista MA..."

  • Finché si rispetta la legge chiunque puó esprimere le proprie idee. Chi non rispetta questo principio non si differenzia in alcun modo dai regimi totalitari passati e presenti che impongono le proprie idee a scapito della libertà del singolo. Di questi tempi assistiamo sempre di più a tanti esempi di intolleranza da parte di chi si professa paladino della libertà. Cambiano i colori ma il risultato no.... Meditate...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Donna investita tra via Carducci e passo Pecorari (FOTO)

  • Cronaca

    Addio a Don Giuseppe Markuža, parroco di Sgonico

  • Cronaca

    Morde un dito e sputa in faccia alla guardia giurata: denunciato

  • Cronaca

    Danneggia un cippo di pietra e scappa: la Polizia Locale lo rintraccia

I più letti della settimana

  • Scomparso in val Rosandra, ritrovato il corpo senza vita

  • "Pensione lager" per cani: Trieste su Striscia la Notizia

  • Distrutti in porto 2500 ricambi Hyunday e Kia

  • Film Hollywoodiano a Trieste: tutti i provvedimenti di viabilità

  • Esplosione in via San Marco, persona all'ospedale

  • "Voglio assumere ma nessuno è disposto a lavorare", lo sfogo di un'imprenditrice

Torna su
TriestePrima è in caricamento