È nato "Zeno", il nuovo spazio per i giovani che vogliono rimanere a Trieste

Sono ragazzi e ragazze di Trieste che hanno deciso di fondare una nuova associazione. "Alcuni di noi si sono trasferiti in un’altra città o all’estero per lavorare o studiare; altri per ora sono rimasti qui, ma a breve potrebbero seguire le stesse strade. In molti casi non per scelta, ma costretti dall’assenza di prospettive di realizzazione personale e collettiva nella nostra città". Come fare per aiutarli

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Riceviamo dall'associazione "Zeno" e pubblichiamo integralmente. 

Siamo giovani ragazze e ragazzi che vivono o hanno vissuto a Trieste. Alcuni di noi si sono trasferiti in un’altra città o all’estero per lavorare o studiare; altri per ora sono rimasti qui, ma a breve potrebbero seguire le stesse strade. In molti casi non per scelta, ma costretti dall’assenza di prospettive di realizzazione personale e collettiva nella nostra città.

"Non vogliamo rassegnarci"

Abbiamo fondato un’associazione, Zeno, perché non vogliamo rassegnarci a questa condizione:vogliamo costruire qualche ragione in più per decidere di tornare o restare a Trieste , promuovendo occasioni di incontro e scambio culturale, di solidarietà e di immaginazione di una città diversa. Negli ultimi anni abbiamo constatato l’insufficienza della proposta politica esistente in città; siamo convinti che serva rispondere a questa insufficienza con scelte radicalmente differenti, in grado di fare la differenza. E siccome il modo migliore di “dire” qualcosa è farlo, vogliamo fare spazio al cambiamento possibile e necessario della città, associando il dibattito e l’azione diretta.

Un luogo dove produrre nuove idee

Vogliamo costruire un nuovo “spazio pubblico”, una piattaforma per l’incontro di idee, problemi e soluzioni, forme di solidarietà e aggregazione, dibattiti e iniziative culturali, interventi diretti sulla città. Un luogo dove studiare, ascoltare musica, bere una birra a prezzi accessibili, imparare una nuova lingua, orientarsi nel mondo del lavoro, scambiare libri usati, ottenere o dare ripetizioni a prezzi popolari, discutere, organizzare corsi di formazione, trovarsi con gli amici, rilassarsi, innamorarsi, produrre nuove idee. 

Bisogno del supporto

Per farlo abbiamo deciso di aprire un circolo. Una scelta non facile, per la quale abbiamo bisogno anche del tuo supporto: per partire con le prime spese di ristrutturazione e dare forma allo spazio che abbiamo in mente servono idee, olio di gomito ma anche soldi. Ti ringraziamo fin da subito del supporto che vorrai darci con una donazione, ma anche con ulteriori suggerimenti e idee. 

Ci vediamo presto a Zeno, il nuovo spazio pubblico di Trieste. 

Vuoi donare? Clicca qui. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • a Trieste c'è posto se per Abdul

  • Ottima proposta. Solo dovete cercare degli sponsor. Assicurazioni Generali. Comune e Provincia. Regione. Enti locali. Scuole fondamentali come il Nautico. Fincantieri. Non potete farvi solo le idee da soli. Con regolare periodicità chiedete conferenze. Gente esperta che venga e vi spieghi le reali opportunità. Un Illy un Assessore al lavoro regionale. Imprenditori della città che sanno il polso della occupazione. In modo da mettere a confronto le idee vostre con la realtà. Auguri immensi, muli e mule !!

    • "Provincia"?

  • Scolteme a mi ndè via da Trieste se gavè la possibilità anzi ndè proprio via dall'italia, qua purtroppo non xè nessuna prospettiva per nessun

  • Sarà l'ennesima ipostasi della sinistra.

  • Si ma cosa sapete fare? Non è che uno vi dà supporto per vedervi giocare a flipper nel nuovo circolo. E non è nemmeno che se si fa gruppo allora automaticamente vengono fuori le idee.... quelli che 40 anni orsono hanno fatto così, alla fine hanno creato i partiti di oggi, il che è tutto dire.

    • Scusa Criss, non e' x far polemica, ma i ragazzi vogliono proprio il contrario: creare cultura, informazione, opportunita'. Di bar dove giocare a flipper e bere birrette a Trieste ce ne sono anche troppi... Loro vogliono CREARE un qualcosa che le Istituzioni avrebbeto gia' dovuto mettere a loro disposizione... ma siamo in Italia.

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Polidori risponde alle polemiche: «Non mi vergogno di quello che ho detto»

  • Cronaca

    Clanfin della Befana, oltre 30 temerari si tuffano a Barcola (VIDEO)

  • Video

    Il primo tuffo del 2019 a Barcola (VIDEO)

  • Cronaca

    Quando Polidori diceva di aver risolto il problema di via Carducci (VIDEO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento