Al Tribunale di Trieste in aumento i ricorsi in materia di immigrazione

Impennata del numero dei ricorsi in materia di immigrazione. 644 provvedimenti attualmente davanti alla Corte del Tribunale di Trieste. Il presidente vicario Alberto Da Rin: «Argomento scottante. I procedimenti sono in grande aumento»

«Argomento scottante all'ordine del giorno è quello dei ricorsi in materia di immigrazione». Così Alberto Da Rin, presidente vicario della Corte d'Appello di Trieste dichiara ai microfoni di Telequattro constatando un'impennata del numero dei ricorsi degli immigrati. Una situazione critica che attualmente conta 644 procedimenti davanti alla Corte.

Il Tribunale di Trieste è competente per le opposizioni e i ricorsi avverso le decisioni delle Commissioni territoriali e in questi anni si è occupato delle richieste che arrivavano da tutto il Triveneto. Numeri che sarebbero potuto scendere grazie all'istituzione della Commissione di Verona ma che al contrario hanno continuato a salire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La maggior parte dei procedimenti ha interessato i cittadini del Pakistan e dell'Africa subsahariana come Mali e Guinea. Una più piccola parte invece ha riguardato cittadini curdi provenienti dalla Turchia i e afghani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento