Tenta la fuga dall'Italia, latitante rumeno finisce in carcere a Trieste

L'episodio riguarda un cittadino di origine rumena che qualche giorno fa è stato fermato dalla Polizia di Frontiera durante un normale controllo del territorio. Era stato condannato dal Tribunale di Milano per furto aggravato

Era stato condannato a Milano per furto aggravato, il 33enne cittadino romeno, residente in Italia, arrestato mercoledì scorso a Fernetti dagli agenti del Settore Polizia di Frontiera di Trieste. M.M.M., queste le sue iniziali, deve scontare la pena di un mese e venti giorni di reclusione e ora si trova nel carcere locale del Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

I fatti

Il cittadino comunitario è stato identificato mentre tentava di uscire dall'Italia a bordo di un’autovettura con targa italiana. La macchina era stata fermata per un controllo nell’ambito delle attività di polizia predisposte lungo la fascia confinaria italo-slovena per contrastare la criminalità transfrontaliera. Dagli accertamenti sull’identità di M.M.M. è emerso che l’uomo era destinatario, sotto un “ALIAS”, di un ordine di carcerazione emesso nel 2012 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento