Trieste per la prima volta in gara tra i "Comuni fioriti" d'Italia

Un concorso per certificare e promuovere la qualità del verde pubblico nel Comune di Trieste, per una futura risonanza a livello turistico, ma guardando sempre alla qualità della vita dei cittadini. Lodi: "Spesi 3 milioni per il verde pubblico nel 2018"

Un concorso per certificare e promuovere la qualità del verde pubblico nel Comune di Trieste, per una futura risonanza a livello turistico, ma guardando sempre alla qualità della vita dei cittadini. Si tratta della competizione nazionale "Comuni fioriti 2019", organizzata da ASPROFLOR (ASsociazione PROduttori FLORovivaisti) e a cui Trieste partecipa per la prima volta assieme ad altri 200 comuni italiani. Saranno i tre componenti della giuria nazionale Enrico Leva, Gabriele Schetter e Luca Zanellati ad esaminare la situazione del verde nella nostra città.

Investimenti proficui

"Investire nel verde pubblico - hanno dichiarato i giudici - non si limita alla piantumazione e al dispendio di risorse iniziale ma richiede manutenzione e attenzione costante. Impegno che, tuttavia, può essere premiato con un ritorno economico e d'immagine, come nel caso di alcuni comuni montani inizialmente spopolati, ma una volta iniziato un percorso improntato alla cura del verde e alla biodiversità hanno conquistato riconoscimenti europei e attratto aziende giovani che sono diventate stanziali, facendo 'rifiorire' l'economia locale". "Chi vincerà il concorso - hanno poi specificato - beneficerà di un'intensa promozione attraverso i nostri specifici canali".  

Polli: "Importante valorizzare l'ambiente"

Presenti alla conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del palazzo municipale, anche gli assessori all’Ambiente Luisa Polli e al Verde pubblico Elisa Lodi, con il direttore del Servizio Verde pubblico Andrea de Walderstein. “Iniziative come questa - ha esordito l’assessore Luisa Polli – contribuiscono ad aumentare l’attenzione sul tema della salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente e dell’educazione ambientale, facendo crescere una sensibilizzazione civica in grado di portarci a risultati sempre migliori”.

Lodi: "3 milioni investiti dal Comune nel 2018 per il verde pubblico"

“Il Comune di Trieste – ha aggiunto l’assessore Elisa Lodi –  ha complessivamente investito 3 milioni di euro per il verde pubblico nel corso del 2018 e siamo pionieri in Italia per quanto riguarda il 'fitorimedio', tecnica naturale contro l'inquinamento diffuso nei giardini pubblici. Dati che dimostrano l'interesse di questa amministrazione per il tema, e per questo il concorso è un’iniziativa importante per Trieste, che vuole puntare ad ottenere quel certificato di qualità a cui ambisce”. L’assessore Lodi ha messo anche in luce le positive esperienze già realizzate (ad esempio i rapporti con la cittadinanza, la festa dell’albero, adotta un’aiuola, la gestione dei giardini e la sponsorizzazione per la cura di spazi verdi, l’adozione dei fitorimedi diffusi) “per rendere la nostra città sempre più accogliente, ordinata e vivibile”.

Enti organizzatori

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’ATL Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola, e si avvale del patrocinio della International Challenge “Communities in Bloom”, delle Associazioni A.E.F.P. (Association Européenne pour le Fleurissement et le Paysage), UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), FederUnacoma (Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l'Agricoltura) e UNCEM PIEMONTE (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani). 

I ciriteri

Oltre al criterio centrale sulla qualità del verde e delle fioriture, “Comuni fioriti 2019” prende in esame la valutazione dell’ambiente sostenibile, la pulizia e l’ordine della città e assegna un marchio che attesta e certifica quanto un’amministrazione comunale si è impegnata attivamente nel miglioramento del quadro di vita quotidiano. 
Il marchio nazionale della qualità dell’ambiente di vita-Comune Fiorito è aperto a tutti i comuni d’Italia. I sindaci che desiderano far certiciare i loro comuni devono farne richiesta sul sito www.comunifioriti.it, cosa che ha fatto il Comune di Trieste nello scorso mese di luglio, decidendo di partecipare e far valutare i suoi livelli di verde pubblico. 

Il sopralluogo

Dopo la conferenza stampa i tre giurati Enrico Leva, Gabriele Schetter e Luca Zanellati -in rappresentanza delle Associazioni Nazionali di professionisti e tecnici esperti nel settore verde, ambiente e paesaggio - accompagnati da dirigenti e tecnici comunali hanno effettuato un mirato sopralluogo nelle principali aree verdi della città, toccando tra l’altro il parco della Rimembranza a San Giusto, il giardino San Michele, piazza Hortis, largo Riborgo, piazza San Giovanni, villa Engelmann, le aiuole di Valamaura e via Flavia, piazzale Rosmini, passeggio Sant’Andrea, villa Revoltella, il bosco Farneto e la pineta di Barcola.  Il 10 novembre a Pomaretto in Piemonte saranno premiati i comuni vincitori del premio qualità “Comuni fioriti 2019” con riconoscimenti e attestati per l’impegno a sostegno e valorizzazione del verde pubblico e della cultura ambientale.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Sparatoria in Questura, offese sui social contro la Polizia: tre denunciati

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento