"Pietre contro il pulmino" Polidori denuncia grave episodio nel post Pisa-Triestina

"Eravamo in colonna e scortati dalla Polizia sia in testa che in coda del convoglio. Due motorini si sono affiancati al secondo pullmino e hanno scagliato le pietre contro il vetro, ferendo una persona alla mano". La testimonianza di Paolo Polidori, vicesindaco e tifoso dell'Unione

Paolo Polidori, vicesindaco del Comune di Trieste ha denunciato un grave episodio che sarebbe accaduto ieri sera a Pisa poco dopo la partita di andata valevole per la finale dei playoff di serie C. Secondo il leghista, due motorini con a bordo quattro persone - due per ogni mezzo a due ruote - sarebbero riusciti ad eludere i controlli della Polizia che stava scortando il convoglio dei tifosi rossoalabardati al seguito della squadra, e ad infrangere il vetro di un pullmino della ditta Vanganel sul quale viaggiavano alcuni tifosi. 

Il grave episodio, se confermato dalle autorità pisane, farebbe propendere Polidori per un approfondimento che valuti "in base alle normative sulla sicurezza negli stadi, l’eventualità di sanzionare il Pisa, impedendo ad esempio la trasferta ai tifosi. Di questo aspetto riferirò domattina presto alle autorità competenti, affinché prendano subito seri provvedimenti restrittivi".

I fatti raccontati dal vicesindaco

Polidori era al seguito delle centinaia di tifosi biancorossi giunti all'Arena Garibaldi per sostenere l'undici di Pavanel. "Il pulmino - scrive il vicesindaco in un post su Facebook - procedeva incolonnato poco dietro il nostro, con scorta della Polizia in testa ed in coda: all’approssimarsi di una rotonda, si sono affiancati due motorini con a bordo due persone ciascuno, ed hanno tirato delle pietre contro i vetri, frantumandone uno e ferendo alla mano uno dei passeggeri. Il conducente ha dovuto sterzare bruscamente per non investire uno dei due scooter, che poi si sono dileguati".

A Pisa finisce 2 a 2, si deciderà tutto domenica al Rocco

Secondo Polidori "la Polizia è scesa immediatamente dal blindato, ma nessuno dei ragazzi triestini ha tentato una reazione contro i pisani. Da evidenziare che la serata era trascorsa senza alcun incidente, ed il rientro sembrava assolutamente tranquillo. Questa sconsiderata e proditoria azione rischia pertanto di stravolgere la sicurezza nella partita di ritorno a Trieste". Polidori starebbe valutando per l'appunto la possibilità di sanzionare i tifosi pisani in vista della gara di ritorno dei playoff, in programma domenica 9 giugno e per la quale, fonti societarie, parlano di oltre 11 mila biglietti venduti. 

Tifosi del Pisa, in arrivo restrizioni?

E' inutile rammentarlo: al Rocco la finale per approdare in serie B sarà decisamente rovente. Sarebbe bello se lo fosse esclusivamente sul rettangolo da gioco e non sugli spalti, né tantomeno espressione di rivalità violente. Questo aspetto, nello sport, non deve mai avere il suo ruolo. Nel frattempo però l'undici di Pavanel disputa una partita ordinata, sempre pronta a ripartire e ad essere velonosa. Il 2 a 2 tutto sommato è un risultato giusto - anche se ci sono da registrare alcune chiarissime occasioni da goal per i padroni di casa. 

A Trieste lo spettacolo sarà assicurato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento