Triestino ubriaco si schianta contro il Despar, poi scappa a casa… ma lo aspetta la Polizia Locale

9.53 - Gravi le conseguenze per l'uomo che aveva la patente sospesa fino a dicembre

Poteva davvero avere conseguenze gravissime l'incidente avvenuto ieri pomeriggio in via Donatello: un uomo alla guida della sua Chevrolet Matiz argento ha perso il controllo della vettura svoltando da strada di Guardiella, andando a sbattere violentemenre contro una delle porte del supermercato Despar.

Fortunatamente non transitavano pedoni e quindi i danni sono stati solo materiali, ma ingenti. Il conducente (all'interno dell'auto c'era un signore anziano che poi si è scoperto essere il padre) è sceso per verificare in che stato fosse l'auto, non curante delle condizioni della porta abbattuta si è rimesso alla guida e si è diretto verso casa.

Hanno però assitito allo schianto diversi testimoni, che hanno spiegato la dinamica agli operatori della Polizia Locale intervenuta sul posto, dando anche la targa, grazie alla quale si è riusciti a risalire al domicilio dell'uomo. 

Gli agenti sono così andati a casa del pirata della strada, G.C., 55enne triestino, che è subito risultato essere in stato di alterazione alcolica, ma si è rifiutato di sottoporsi al test dell'etilometro (che comporta la sanzione massima prevista dal Codice della strada). Il fatto forse più grave però si è scoperto solo dopo i controlli sul database del Ministero: l'uomo infatti risultava già sanzionato per guida in stato di ebrezza e la sua patente era sospesa fino a dicembre 2014, quindi non avrebbe potuto mettersi alla guida dell'auto. 

La Polizia Locale lo ha così dunque multato per la velocità non commisurata (causa della perdita di controllo e dell'incidente), per la guida in stato di ebrezza (con processo penale), l'abbandono del luogo dell'incidente senza aver lasciato le generalità e per la guida con la patente sospesa (con processo penale).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

Torna su
TriestePrima è in caricamento