Allarme truffe in città, Acegas: «Occhio a telefonate e ai falsi venditori porta a porta»

Da AcegasApsAmga ed EstEnergy alcuni consigli su come riconoscere i venditori scorretti e tutelarsi dagli inganni

EstEnergy e AcegasApsAmga continuano a ricevere segnalazioni da parte dei propri clienti in merito a telefonate e visite porta a porta di venditori che cercano di far sottoscrivere con l’inganno nuovi contratti di fornitura. La pratica più diffusa è quella di spacciarsi per falsi addetti della società di vendita o di distribuzione locale, in modo da estorcere firme e dati tecnici necessari al cambio di fornitore (tra cui POD e PDR, punti di riconsegna rispettivamente di energia elettrica e gas naturale).

Si tratta di comportamenti scorretti che danneggiano non solo i cittadini ma anche le società, come le nostre, che operano in maniera onesta e nel pieno rispetto del Codice di Condotta Commerciale, senza effettuare forzature nelle attività di vendita.

Pertanto, per aiutare i cittadini a difendersi da questo genere di pratiche scorrette, EstEnergy e AcegasApsAmga ritengono utile fornire alcune indicazioni su come riconoscere il proprio personale e su come comportarsi in caso di malversazioni.

Come riconoscere il personale EstEnergy e AcegasApsAmga

È bene ricordare, per prima cosa, che il personale di AcegasApsAmga è l’unico autorizzato ad effettuare interventi tecnici sui contatori o a rilevare le letture di gas, acqua ed energia e che, in questi casi, l’azienda avvisa sempre per tempo: informando i cittadini su date e orari di passaggio dei propri incaricati, oppure fissando direttamente un appuntamento con i singoli clienti. Il personale è inoltre riconoscibile grazie al tesserino, alla divisa e alla vettura, con loghi aziendali ben in vista. In ogni caso, se rimanessero dei dubbi, si consiglia di contattare il numero verde di AcegasApsAmga 800 237 313.

Anche il personale di vendita autorizzato da EstEnergy (che per nessuna ragione è incaricato di effettuare controlli ai contatori né rilevazioni di letture) è munito di un tesserino di riconoscimento e di un codice identificativo univoco, riportato sul tesserino stesso: prima di fornire qualsiasi informazione è bene verificare che il nominativo riportato sul tesserino corrisponda al documento d’identità dell’agente e che sia incluso nell’elenco dei soggetti autorizzati. E’ possibile effettuare questa verifica direttamente con l’agente sul sito www.estenergy.it oppure chiamando il numero verde di EstEnergy 800 046 200.

Cosa fare se è stato attivato un contratto a propria insaputa

Nel caso fosse stato attivato un contratto a propria insaputa, esistono precise procedure da attuare per annullare il contratto non richiesto e ripristinare il precedente, come stabilito dalla delibera n. 153/2012/R/com dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. L’importante è farlo il prima possibile, inviando un apposito modulo di reclamo alla nuova società di vendita e, in copia, alla società con la quale si desidera rimanere. Ulteriori informazioni e i fac-simile del modulo di reclamo sono disponibili nella sezione Tutela del Cliente del sito www.estenergy.it, alla voce “Contratti e attivazioni non richiesti”.    

Come impedire che le truffe si ripetano

Affinché le truffe non si ripetano, è fondamentale denunciare gli episodi vissuti non soltanto sulla stampa ma anche alle autorità competenti, tra cui le forze dell’ordine e lo Sportello del consumatore dell’Autorità per l’energia, il gas e il sistema idrico, che raccoglie i reclami dei consumatori anche in tema di contratti non richiesti. Naturalmente, ai fini della denuncia, sarebbe importante fornire nome e cognome dell’agente o almeno il nome dell’azienda per cui opera.

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Ciclista colpito da un fulmine a Basovizza, è gravissimo

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

Torna su
TriestePrima è in caricamento