Ubriachi aggrediscono la Polizia, chiuso un altro bar

L'episodio è il secondo a distanza di pochi ore dalla sospensione dell'attività di un bar di via Settefontane. Il Questore Isabella Fusiello. "Il bar resterà con le serrande abbassate per quattro giorni". Undici interventi in tutto il 2018

Dopo la notizia che in via Settefontane la Polizia di Stato aveva provveduto a sospendere l'attività di un noto bar a seguito di risse e schiamazzi, ecco che arriva una seconda chiusura a distanza di meno di 24 ore. La comunicazione è arrivata direttamente dal Questore Isabella Fusiello questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione dei dati relativi al report del 2018. "Proprio ieri infatti - ha dichiarato la Fusiello - siamo intervenuti per chiudere il bar Boucanier. Era scoppiata una rissa tra avventori in evidente stato di ubriachezza che hanno aggredito anche gli operatori che si erano recati sul posto".

Chiuso per 10 giorni un bar meno di 24 ore fa 

Undici interventi in tutto il 2018

La chiusura del bar di viale D'Annunzio segue a ruota quella del bar di via Settefontane e si inserisce nella lista dei casi di sospesione dell'attività di pubblici esercizi. In tutto il 2018 infatti sono stati 11 i provvedimenti adottati dalla Questura nei confronti di altrettanti bar. La chiusura viene disposta per gravi motivi di ordine e sicurezza pubblica. Sotto il link al report completo del 2018. 

Arresti, perquisizioni, antiterrorismo: leggi tutti i dati del 2018

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento