Ubriachi aggrediscono la Polizia, chiuso un altro bar

L'episodio è il secondo a distanza di pochi ore dalla sospensione dell'attività di un bar di via Settefontane. Il Questore Isabella Fusiello. "Il bar resterà con le serrande abbassate per quattro giorni". Undici interventi in tutto il 2018

Dopo la notizia che in via Settefontane la Polizia di Stato aveva provveduto a sospendere l'attività di un noto bar a seguito di risse e schiamazzi, ecco che arriva una seconda chiusura a distanza di meno di 24 ore. La comunicazione è arrivata direttamente dal Questore Isabella Fusiello questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione dei dati relativi al report del 2018. "Proprio ieri infatti - ha dichiarato la Fusiello - siamo intervenuti per chiudere il bar Boucanier. Era scoppiata una rissa tra avventori in evidente stato di ubriachezza che hanno aggredito anche gli operatori che si erano recati sul posto".

Chiuso per 10 giorni un bar meno di 24 ore fa 

Undici interventi in tutto il 2018

La chiusura del bar di viale D'Annunzio segue a ruota quella del bar di via Settefontane e si inserisce nella lista dei casi di sospesione dell'attività di pubblici esercizi. In tutto il 2018 infatti sono stati 11 i provvedimenti adottati dalla Questura nei confronti di altrettanti bar. La chiusura viene disposta per gravi motivi di ordine e sicurezza pubblica. Sotto il link al report completo del 2018. 

Arresti, perquisizioni, antiterrorismo: leggi tutti i dati del 2018

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Nadia per favor rilasite che tra poco riva Babbo Natale.

    • sara una veceta che nessun calcola.. lasa che la scrivi..tanto basta no legger le menade anni 30..

      • E parlo difficile? Dico che quella zona era ed è ricca di luoghi di aggregazione, ci sono anche due teatri, scuole e posti che hanno una storia. Non possono esserci luoghi trasformati in saloon da far west. Tutto qui. Più breve non riesco a dire, perché non ho un cervello a bit. Spero non sia una colpa. E per vostra felicità mi sono anch'io stancata di parlare da sola qui, per lasciarmi deridere da qualcuno. Buon Natale

  • Attendo commenti da chi, come me, frequento ' la elementare Gaspardis, le medie Fonda Savio, il ricreatorio, gloriosissimo, l' oratorio.. Possibile che abbiano dimenticato tutto? Allora, nel silenzio del ricordo, tutto sarà e non lamentiamo, poi, che così sarà. Sarà, nel silenzio o negli stridii del momento.

  • Preciso:evito di passarci perché ho ricordi che divengono da quello che vedo oggi. In quanto al popolare/borghese, intendo dire che, allora, Anni dai Sessanta agli Ottanta, c'erano operai, impiegati sia pubblici che privati, liberi professionisti, artigiani e commercianti. Il mio è ricordo, non valutazione della attuale situazione che, comunque, sento distante dalla mia sensibilità.

  • Mi si stringe il cuore perché io sono nata e ho vissuto tutta la mia adolescenza nella zona Piazza Foraggi, Viale D'Annunzio, via Settefontane, che percorrere a piedi per tornare a casa dalla scuola media Fonda Savio. Parliamo di alcuni decenni fa. La zona era sempre molto popolare , con un misto tra popolare e borghese. Da anni, almeno da quasi 20 a questa parte, ho visto cambiare troppo tutto. Quando, raramente, sono a Trieste evito ormai persino di passare in quei luoghi.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rogo in strada di Fiume 16, a fuoco i sotterranei di un palazzo

  • Cronaca

    Tre profughi trovati in un container nel porto

  • Cronaca

    Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Cronaca

    Il Superenalotto bacia Monfalcone, vinti 90 mila euro

I più letti della settimana

  • Rapina e sparatoria a Opicina, ladri ancora in fuga

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Schianto auto-scooter davanti a piazza Unità: 19enne all’ospedale (FOTO)

  • Schianto sulla Costiera: ferito un ciclista

  • Lieve scossa di terremoto sul Carso

  • Camper incendiato nel nuovo parcheggio sopra "Il Giulia" (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento