Espulso e condannato per guida sotto l'effetto di droghe: 36enne "beccato" a Fernetti

L'uomo, fermato per un controllo dalla Polizia di Frontiera, aveva un alias con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen.

Viaggiava su un autobus di linea “Albania - Italia” il 36enne cittadino albanese - E.A. le sue iniziali - arrestato all’alba dello scorso 7 settembre a Fernetti dalla Polizia di Frontiera di Trieste. L’uomo, ora nel carcere locale del Coroneo, era stato condannato nel 2016 dal Tribunale di Perugia a quattro mesi di reclusione per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. E.A. è finito in manette anche per violazione del divieto di reingresso in Italia fino al 2020; infatti era stato espulso nel 2015 con decreto del Prefetto di Perugia.

L’autobus su cui viaggiava il cittadino albanese è stato fermato per un controllo. Le verifiche sull’identità del passeggero E.A. sono state particolarmente accurate, in quanto il cittadino albanese aveva anche un altro ALIAS, con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen. A questo stratagemma era ricorso E.A.: da qui l’arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento