Espulso e condannato per guida sotto l'effetto di droghe: 36enne "beccato" a Fernetti

L'uomo, fermato per un controllo dalla Polizia di Frontiera, aveva un alias con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen.

Viaggiava su un autobus di linea “Albania - Italia” il 36enne cittadino albanese - E.A. le sue iniziali - arrestato all’alba dello scorso 7 settembre a Fernetti dalla Polizia di Frontiera di Trieste. L’uomo, ora nel carcere locale del Coroneo, era stato condannato nel 2016 dal Tribunale di Perugia a quattro mesi di reclusione per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. E.A. è finito in manette anche per violazione del divieto di reingresso in Italia fino al 2020; infatti era stato espulso nel 2015 con decreto del Prefetto di Perugia.

L’autobus su cui viaggiava il cittadino albanese è stato fermato per un controllo. Le verifiche sull’identità del passeggero E.A. sono state particolarmente accurate, in quanto il cittadino albanese aveva anche un altro ALIAS, con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen. A questo stratagemma era ricorso E.A.: da qui l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento