Espulso e condannato per guida sotto l'effetto di droghe: 36enne "beccato" a Fernetti

L'uomo, fermato per un controllo dalla Polizia di Frontiera, aveva un alias con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen.

Viaggiava su un autobus di linea “Albania - Italia” il 36enne cittadino albanese - E.A. le sue iniziali - arrestato all’alba dello scorso 7 settembre a Fernetti dalla Polizia di Frontiera di Trieste. L’uomo, ora nel carcere locale del Coroneo, era stato condannato nel 2016 dal Tribunale di Perugia a quattro mesi di reclusione per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. E.A. è finito in manette anche per violazione del divieto di reingresso in Italia fino al 2020; infatti era stato espulso nel 2015 con decreto del Prefetto di Perugia.

L’autobus su cui viaggiava il cittadino albanese è stato fermato per un controllo. Le verifiche sull’identità del passeggero E.A. sono state particolarmente accurate, in quanto il cittadino albanese aveva anche un altro ALIAS, con il quale poteva entrare liberamente nello spazio Schengen. A questo stratagemma era ricorso E.A.: da qui l’arresto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • "Estetique B&B" apre in via San Nicolò, la seconda sfida dei 23enni Kevin e Matteo

  • Bmw sbanda e finisce fuori strada, bimba di nove mesi portata al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento