Raid dei vandali a Borgo San Sergio: decine di auto e fermata del bus danneggiate

Notte di vandalismo tra via Curiel, via Maovaz e piazzale Sartori: sul posto sono intervenuti gli operatori della Polizia e polizia locale, oltre a quelli di AcegasApsAmga

foto del lettore Vittorino Carli

Raid vandalico a Borgo San Sergio, tra via Curiel, via Maovaz e piazzale Sartori: ignoti hanno rotto i vetri di una decina di autovetture parcheggiate (tra cui anche anche una Renault Kangoo per trasporto disabili di un'associazione di volontariato); non paghi, hanno anche letteralmente distrutto la fermata del bus.

Questa sul posto è giunto il personale della Polizia e polizia locale, oltre che a quello di AcegasApsAmga, per un sopralluogo atto a valutare la sicurezza della pensilina del bus (che al momento è rimasta come in foto e quindi pericolosa): gli agenti invece hanno preso nota dei danni e taghe, per poi andare via e avviare le indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • questa città diventa sempre peggio,

    • Si.Diventa sempre peggio, come del resto nelle altre città. Ormai la civiltà delle persone va progressivamente diminuendo e credo che in futuro, purtroppo, gli incivili saranno più dei civili..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La storia passa per Trieste, firmato l'accordo tra la Cina e il porto

  • Cronaca

    Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Sport

    Campionati Italiani Assoluti Cortina: Pietro Canzio vince l'oro nello slalom

  • Cronaca

    Incendio in un terreno in via Levier: Vigili del fuoco sul posto

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Vicenza-Triestina 0 a 2 | Le pagelle: Costantino-Procaccio, uno due micidiale

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

Torna su
TriestePrima è in caricamento