"Prima o poi crolla tutto", la preoccupazione dei residenti di clivo Artemisio

Le condizioni del manto stradale sono in pessime condizioni e i new jersey posizionati a bordo strada sono lì, secondo le persone che abitano in zona, "da almeno 10 anni". L'assessore ai Lavori Pubblici, Elisa Lodi: "Ci stiamo muovendo con gli uffici per trovare le risorse e intervenire"

I new jersey bianchi e rossi a bordo strada da "più di 10 anni", il manto stradale che cede ogni giorno di più a causa delle piogge e una voragine che potrebbe aprirsi da un giorno all'altro. E' questo l'inquietante quadro che i residenti che abitano nel rione denominato Cologna alta delineano in merito alla situazione del tratto centrale di via Clivo Artemisio dove, come testimoniato dalle foto, la strada versa in pessime condizioni, lasciando intendere un possibile cedimento che provocherebbe seri disagi alle persone, oltre che alla viabilità.   

L'area interessata dallo smottamento

La zona interessata infatti è quella che da via Valerio conduce verso strada nuova per Opicina. Via Clivo Artemisio viene quotidianamente percorsa sia dai residenti per spostarsi da casa e farvi ritorno, sia dai tanti automobilisti che, intenti a scendere in direzione di Trieste dal Carso (infragendo il codice della strada ndr) accorciano il percorso imboccando il tratto iniziale di via dei Baiardi ed infine arrivando nei pressi dell'ateneo triestino.  

"Pazzesco, in 10 anni la strada non è stata sistemata"

"Abito nel rione da poco più di tre anni - commenta a TriestePrima un residente - percorro quotidianamente la strada e posso dire che il cedimento del manto stradale è visibile a occhio nudo a seguito di ogni pioggia un po’ più copiosa. Non vorrei che l’interesse di chi ne ha la responsabilità si risvegli solo quando uno di noi finirà con l’auto nell'alveo di rio San Cilino". Preoccupazione che viene condivisa anche da un'altra residente. "Mi sembra pazzesco che in più di 10 anni non si sia riusciti a sistemare la strada. Mi auguro almeno che ci sia qualche professionista, tipo geologo o ingegnere ambientale, che venga a controllare lo stato della via, soprattutto dopo tutta questa pioggia". 

Elisa Lodi: "Siamo a conoscenza della situazione"

L'assessore ai Lavori Pubblici Elisa Lodi, interpellata in merito alle gravi condizioni della strada ha risposto così: "Ci stiamo muovendo con gli uffici tecnici per trovare le risorse e intervenire prima possibile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento