Rogo di via Crispi, sono cinque gli appartamenti inagibili

Le fiamme hanno avvolto completamente un appartamento al quarto piano di via Crispi intorno alle 17. Quattro le famiglie evacuate dai Vigili del fuoco che stanno continuando ad eseguire le operazioni di messa in sicurezza dell'alloggio. Cinque invece gli appartamenti inagibili

Pochi minuti dopo le 17 da via Crispi alcuni passanti e residenti hanno fatto partire le prime telefonate di emergenza per segnalare la fuoriuscita di fumo nero dal quarto piano dello stabile al civico 33. L'incendio, di vaste proporzioni e visto da molte persone in zona, avrebbe reso completamente inagibile il piano da dove si sarebbe propagato il rogo che, da prime indiscrezioni sembrebbe essere divampato dalla zona giorno dell'appartamento. 

L'intervento

Pochi minuti dopo sul posto sono accorse le prime squadre dei Vigili del fuoco che, intervenute con l'ausilio di un'autobotte e un'autoscala, hanno dapprima utilizzato i getti d'acqua dalla lunga scala e contemporaneamente sono salite al piano per continuare nelle operazioni di spegnimento. Tutta l'operazione per domare le fiamme ha richiesto all'incirca tre ore. Assieme ai Vigili del fuoco sono intervenuti anche i sanitari del 118, la Polizia di Stato e alcune autovetture della Polizia Locale che nelle vie circostanti l'isolato hanno provveduto a modificare la viabilità. 

Nessuna persona intossicata

All'interno dell'appartamento sito al quarto piano al momento dell'incendio non erano presenti gli inquilini. Lo stabile ha in totale nove appartamenti, di cui cinque sono stati dichiarati dai Vigili del fuoco "momentaneamente inagibili". In un primo momento si era pensato che il quarto piano dello stabile fosse l'ultimo, in realtà al piano superiore trova spazio un appartamento mansardato che, da prime indiscrezioni, avrebbe riportato danni ingenti. Al terzo piano invece si trova un appartamento in fase di ristrutturazione. 

Sono quattro invece le famiglie che sono state evacuate durante l'operazione. Fortunatamente non vi sono persone intossicate o ferite. I Vigili del fuoco continueranno ad operare per la messa in sicurezza dell'appartamento da dove il fuoco sarebbe divampato, per larga parte della serata. Da prime testimonianze, l'alloggio al quarto piano non risulterebbe agibile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento