Recuperato il furgone caduto in mare

Le operazioni di recupero effettuate dai Vigili del fuoco sono terminate alle 17:00. Complicazioni per Bora e temperature rigide. Sul posto anche i sommozzatori del NSSA (Nucleo Soccorso Subacqueo Acquatico) di Venezia, Capitaneria di Porto e Polizia di Stato

Sono durate fino alle 17:00 le operazione di recupero del furgone finito in mare nella mattinata di oggi, 24 gennaio. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del comando provinciale di Trieste con la seconda squadra, l'autogru, il funzionario di guardia della sede centrale e la motobarca del distaccamento nautico del Porto Vecchio.

Furgone affonda di fronte a Piazza Unità

L'operazione

Dopo aver verificato che nel veicolo non vi fossero persone, i Vigili hanno richiesto l'intervento dei sommozzatori del NSSA (Nucleo Soccorso Subacqueo Acquatico) di Venezia. I colleghi veneziani, una volta giunti sul posto, hanno iniziato a cercare il punto esatto dove la vettura si era inabissata. Ritrovato il mezzo sono iniziate le operazioni di recupero

Bora e freddo

L'intervento di ricerca e il recupero dell'autovettura sono state complicate dalle condizioni meteo: Bora e temperature rigide. Sul posto anche Capitaneria di Porto e Polizia di stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento