Violentata da un richiedente asilo: la Polizia sente le grida e lo arresta

L'assalitore ha seguito la giovane ragazza aggredendola e violentandola in via Sant'Anastasio: ora è in carcere

foto di repertorio

Una giovane donna di 23 anni di nazionalità nigeriana ha subito violenze sessuali da parte di uomo di 30 anni, A.S. le sue iniziali, cittadino straniero richiedente asilo politico nel nostro paese. Il fatto è accaduto in via Sant’Anastasio mentre la giovane rincasava. L’uomo, dopo averla seguita, l’ha aggredita, percossa e usato violenza per toccarle le parti intime.

Una Volante della Questura, nel transitare nelle vie adiacenti, ha sentito le grida della donna che implorava aiuto ed è intervenuta immediatamente bloccando l’aggressore.

La giovane è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata al pronto soccorso dove i medici le hanno riscontrato varie contusioni al viso guaribili in 5 giorni.

L’uomo è stato arrestato per violenza sessuale e dopo gli accertamenti è stato al carcere di via Coroneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento