Esuberi in Wärtsilä: la Direzione incontra i sindacati FIM-FIOM-UILM

Obiettivo di questo e dei futuri incontri è approfondire le singole posizioni in eccedenza e possibili soluzioni

La Direzione di Wärtsilä Italia, dopo aver presentato il piano di riorganizzazione che coinvolge in totale 40 posizioni lavorative, di cui 34 a Trieste e 6 a Genova, ha incontrato i rappresentanti sindacali del Coordinamento FIM-FIOM-UILM.

L’incontro ha visto una analisi dettagliata della situazione, in relazione alle funzioni e agli uffici interessati. Wärtsilä Italia ha definito con i sindacati un’agenda di ulteriori incontri specifici tra la Direzione risorse umane e le Organizzazioni sindacali, con l’obiettivo di approfondire le singole posizioni in eccedenza e possibili soluzioni.

Wärtsilä incontra i sindacati: taglio di 38 posti di lavoro a Trieste

Nell’esplicitare il Piano di riorganizzazione, Wärtsilä Italia ha confermato che le sedi di Napoli e Taranto non evidenziano posizioni in esubero. “Il nostro obiettivo - ha dichiarato il presidente di Wärtsilä Italia, Andrea Bochicchio - è quello di trovare in tempi brevi le migliori soluzioni, con il massimo rispetto per le persone coinvolte nel Piano di riorganizzazione, auspicando un costruttivo dialogo con le parti sindacali”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

Torna su
TriestePrima è in caricamento