Aeroporto, voli Alitalia a rischio: la politica in pressing sul Governo

La Regione ha auspicato si tratti di "notizia priva di fondamento. Potrebbero esserci conseguenze sull'interno sistema Paese". Critica la Serracchiani: "Un vero e proprio blitz"

Le voci ricorrenti sulla chiusura dei voli Alitalia da e per l'aeroporto di Ronchi agita la politica regionale e provoca le forti prese di posizione della Giunta targata Fedriga e i diversi rappresentanti regionali in parlamento. La presunta sospensione delle tratte su Roma e Milano è rimbalzata questa mattina e da subito ha visto le contromosse politiche che puntano a fare pressioni sul ministero dello Sviluppo Economico affinché venga chiarita la vicenda. 

Conseguenze sull'intero sistema 

Il governatore del Friuli Venezia Giulia ha auspicato che "si tratti di una notizia priva di fondamento" e ha subito contattato il ministro Stefano Patuanelli. Sono stati quindi manifestati "i rischi e le conseguenze di questa scelta che ricadrebbero non solo sul Friuli Venezia Giulia, ma sull'economia dell'intero sistema Paese". Il ruolo strategico del territorio regionale e "la presenza in Fvg di importanti società e aziende che operano a livello internazionale" sono stati gli argomenti per far rientrare la situazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La posizione dei dem

La notizia è stata ripresa anche dalla deputata del Partito democratico Debora Serracchiani. “E' insostenibile e inaccettabile che Alitalia tagli collegamenti essenziali in un momento difficile per la nostra regione" ha affermato la dem. "Tutte le pressioni possibili saranno fatte sul Governo per evitare che le conseguenze della crisi Alitalia colpiscano territori che già patiscono collegamenti difficili". Secondo la Serracchiani, che parla di un "blitz al quale reagire con unione d'intenti" la Regione deve valutare l'utilizzo di "risorse proprie per supportare i voli sulla Capitale, anche con altre compagnie”. "Il coronavirus non può essere utilizzato da Alitalia per fare economie sulla pelle di cittadini e territori”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento