Fincantieri, approvati risultati primo trimestre: ricavi ed ebitda in crescita

Carico di lavoro complessivo di euro 27,7 miliardi e pari a quasi 5,5 anni di lavoro se rapportato ai ricavi del 2017

Il Consiglio di Amministrazione di FINCANTIERI S.p.A. (“Fincantieri” o la “Società”), riunitosi sotto la presidenza di Giampiero Massolo, ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie intermedie al 31 marzo 2018 . A margine della riunione del Consiglio Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri, ha commentato: «I risultati del primo trimestre 2018 rappresentano una prima conferma delle linee di sviluppo identificate nel Piano industriale che abbiamo presentato a fine marzo e sono in continuità con la crescita registrata nel biennio precedente. Con volumi produttivi e marginalità ancora in crescita, la nostra società evidenzia nuovamente la propria capacità di creare valore pur operando in un settore estremamente complesso». Bono ha poi concluso: «Forti di questo incoraggiante primo passo, proseguiamo nel percorso di crescita che ci vedrà protagonisti della cantieristica mondiale negli anni a venire».

-Risultati in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2022: ricavi al 31 marzo 2018 in incremento dell’11% rispetto al medesimo periodo del 2017, EBITDA margin 7,3% in aumento del 22% rispetto al 31 marzo 2017 (6,0%)
- Carico di lavoro complessivo di euro 27,7 miliardi e pari a quasi 5,5 anni di lavoro se rapportato ai ricavi del 2017: il backlog al 31 marzo 2018 è pari a euro 21,8 miliardi (euro 20,8 miliardi al 31 marzo 2017) con 104 navi in portafoglio e il soft backlog di circa euro 5,9 miliardi (circa euro 5,8 miliardi al 31 marzo 2017)
- Importanti conferme commerciali nel trimestre per quanto riguarda le navi da crociera: accordo con Viking per la costruzione di ulteriori 6 navi su un nuovo progetto con l’evoluzione delle caratteristiche di successo delle navi attualmente in costruzione. Firmato da VARD il contratto per la progettazione e costruzione di due ulteriori navi da crociera di lusso di piccole dimensioni per l’armatore francese PONANT. VARD, inoltre, ha firmato una lettera di intenti per la progettazione e la costruzione di due navi expedition cruise per Viking, più altre due in opzione
- La Ship Repair and Conversion della divisione Services di Fincantieri e il Gruppo Grimaldi hanno firmato il contratto per il programma di allungamento e trasformazione dei cruise ferry “Cruise Roma” e “Cruise Barcelona”, unità costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia
- Prosegue la buona performance operativa, con la consegna della Carnival Horizon
- Indebitamento finanziario netto 2 pari ad euro 446 milioni (euro 314 milioni al 31 dicembre 2017). La variazione è frutto della dinamica finanziaria del business Cruise, caratterizzata dalla significativa crescita dei volumi di produzione, nonché dall’incasso della rata finale relativa ad un’unità consegnata nel periodo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, spopola sul web il nuovo grafico di un ricercatore di Trieste

  • Coronavirus, numeri choc alla casa di riposo La Primula: 39 su 40 positivi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

  • Coronavirus, Trieste tra le città più colpite del Nordest

Torna su
TriestePrima è in caricamento