Mercato auto FVG in discesa nel 2018: 1200 immatricolazioni in meno

Il capogruppo regionale Confcommercio Auto moto e ricambi Giorgio Sina: «La gente è confusa, non ha ben chiaro che cosa comprare, viste le voci sul diesel e la confusione sull’ibrido». Il 2019 parte con -6,7%

Foto Pixabay

Il 2018 ha interrotto il trend positivo del mercato auto in Friuli Venezia Giulia. Da gennaio a dicembre, fa sapere il capogruppo regionale Confcommercio Auto moto e ricambi Giorgio Sina, si sono immatricolati 1.227 veicoli in meno dell’anno precedente (da 36.921 a 35.694).

I dati

«Dati perfino consolanti – commenta Sina – se pensiamo che negli ultimi mesi, dopo un buon inizio anno, il mercato è calato in maniera molto consistente». I motivi? «La gente è confusa, non ha ben chiaro che cosa comprare, viste le voci sul diesel e la confusione sull’ibrido».

L'incertezza

Il governo ha aggiunto un ulteriore fattore di incertezza con le ultime disposizioni». Nel dettaglio, il 2018 ha fatto segnare un -3,3%, con perdite a Pordenone (-5,5%), Udine (-3,8%), Trieste (-0,6%) e un segno positivo (+0,9%) solo a Gorizia, ma in una provincia, ricorda Sina, «sempre in controtendenza perché soggetta alle dinamiche instabili dei noleggi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento