Occupazione: dalla Regione 5 Milioni per Lavori Socialmente Utili

Ulteriori 5 milioni di euro sono stati assegnati al finanziamento di progetti di inserimento lavorativo a favore di persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali A seguito dell'entrata in vigore della legge regionale 9 agosto 2013, n.9...

Ulteriori 5 milioni di euro sono stati assegnati al finanziamento di progetti di inserimento lavorativo a favore di persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali

A seguito dell'entrata in vigore della legge regionale 9 agosto 2013, n.9 "Interventi urgenti per il sostegno e il rilancio dei settori produttivi e dell'occupazione", sono stati assegnati 10 milioni di euro al settore lavoro. A darne notizia è l'assessore Loredana Panariti che precisa come in particolare sono stati destinati 5 milioni di euro per il finanziamento di progetti di attività socialmente utili realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni.

I lavori socialmente utili, disciplinati dal decreto legislativo 468/1997, si riferiscono a tutte quelle attività che l'Amministrazione pubblica pone in essere al fine di migliorare la qualità della vita, dell'ambiente, degli spazi urbani e del territorio, nonché le attività che tendono a migliorare la qualità delle prestazioni e dei servizi offerti.
Queste attività sono realizzate attraverso l'utilizzazione di lavoratori titolari del trattamento di integrazione salariale straordinario, del trattamento di mobilità o del trattamento di disoccupazione speciale, residenti in Regione.

L'utilizzazione non determina l'instaurazione di un rapporto di lavoro tra lavoratore e Pubblica Amministrazione e non può superare la durata dell'ammortizzatore percepito dal lavoratore. Le ore di utilizzo fino alle venti sono coperte esclusivamente dal trattamento di integrazione salariale straordinario, del trattamento di mobilità o del trattamento di disoccupazione speciale, mentre sono a carico dell'Amministrazione utilizzatrice quelle eccedenti le venti fino al massimo delle 36 settimanali. Nel caso di assenza, i lavoratori possono recuperare nell'arco della durata del progetto le ore non lavorate eccedenti le 20 già coperte dall'ammortizzatore sociale.

Le Pubbliche Amministrazioni potranno presentare la domanda da lunedì 2 settembre a lunedì 30 settembre 2013.

Ulteriori 5 milioni di euro sono stati assegnati al finanziamento di progetti di inserimento lavorativo a favore di persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali (LPU). L'iter procedimentale relativo all'emanazione del Regolamento, che deve essere anche sottoposto all'esame del Consiglio delle autonomie locali, è stato avviato e si presume si concluderà nel mese di settembre. Pertanto le Pubbliche amministrazioni interessate potranno presentare domanda di finanziamento a partire da ottobre 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori informazioni sul sito web della Regione all'indirizzo http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/formazione-lavoro/occupazione/ARC/Com/LVZ

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento