Distrofia muscolare, Sezione Bersaglieri e Telethon insieme per la raccolta fondi natalizia alle Torri d'Europa

Con l'acquisto di un cuore di cioccolato al gusto fondente o al latte, quest'anno anche nella variante al gusto gianduia, contribuirete a sostenere la ricerca sulla distrofia muscolare

Foto sito Torri d'Europa

Sabato 16 e domenica 17 dicembre dalle 9.00 alle 19.00 la Sezione Bersaglieri "M.O.V.M. Enrico Toti" di Trieste sarà presente con Telethon presso il C.C. "Torri d'Europa" nell'ambito della raccolta fondi natalizia #cuoredicioccolato.

«L'A.N.B. collabora con la Fondazione Telethon da molti anni e quest'anno abbiamo deciso di fare anche noi la nostra parte» spiega il Segretario della Sezione triestina Parisi Gianluca «Ho partecipato al Congresso Nazionale A.N.B. lo scorso ottobre e appena ho sentito della possibilità di collaborare con la Fondazione Telethon mi sono detto che anche la mia Sezione avrebbe dovuto fare il possibile per essere parte attiva nella ricerca contro la distrofia muscolare»

Con l'acquisto di un cuore di cioccolato al gusto fondente o al latte (12,00€), quest'anno anche nella variante al gusto gianduia (15,00€), contribuirete a sostenere la ricerca sulla distrofia muscolare che da anni la Fondazione Telethon porta avanti e ogni anno con grandissimi risultati.

«A nome di tutto il Consiglio Direttivo della Sezione e della Fondazione Telethon vi invito a partecipare all'iniziativa: anche un piccolo contributo da parte vostra può essere un grande contributo per la ricerca" conclude il Segretario Parisi Gianluca augurandosi una massiccia presenza di triestini».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento