BioEst, la rassegna dedicata all'ambiente al Parco di San Giovanni dal 19 a domenica 21 giugno

Nella foto, da sn, il prof. Alberto Castagnola, Paolo Cacciari, Cristiano Cozzolino (Acli), Tiziana Cimolino, Fabiana Martini, Giuliano Gelci (ARCI-Servizio Civile).

E' iniziato già oggi pomeriggio, mercoledì 17 giugno, alla Sala “Villas” nel comprensorio dell'ex OPP, con un prologo introduttivo alla “tre giorni” dei “Dialoghi di San Giovanni” - una “scuola estiva” per promotori e operatori dell’economia solidale promossa da Tavolo RES (Rete Italiana dell’Economia Solidale) e dall'Associazione per la decrescita, che ha visto come primi relatori  l'ex parlamentare e giornalista Paolo Cacciari, il fisico cibernetico Davide Biolghini, il filosofo Roberto Mancini (autore del fondamentale “Trasformare l'economia”, edizioni Il Mulino) e il brasiliano Euclides Mance esponente dei movimenti sudamericani per una diversa economia – l'ampio programma della 21° edizione di Bioest, l'ormai tradizionale “Fiera dei prodotti naturali e delle associazioni ambientaliste, culturali e del volontariato” che quest'anno “si allarga” rispetto alla formula consueta e si estende – come detto – a una serie di 'momenti' di studio e di notevole approfondimento con gli appuntamenti dell'I.N.E.S., il prestigioso “Incontro Nazionale di Economia Solidale" che da oltre 10 anni si svolge in una città diversa e per il quale stavolta, all'insegna del tema “Sconfinamenti”, è stata scelta proprio Trieste.                   

L’incontro annuale di “INES” ha da sempre lo scopo prioritario di far incontrare il variegato mondo dell'”equo e solidale” (gruppi di acquisto, imprese etiche, operatori commerciali, reti e distretti di economia solidale, enti pubblici e semplici cittadini) per confrontare esperienze, definire progetti e, molto concretamente, cercare di favorire la costituzione di distretti e filiere di economia solidale; il tutto nell'intento ultimo di cambiare il nostro vivere sociale e di dirigere l'economia verso un maggior rispetto dell’ambiente e dell’equità.

Quest'anno, puntando su Trieste, e trovando in tal senso la piena collaborazione del Forum per i Beni comuni e l'economia solidale del Friuli Venezia Giulia, di Bioest e del Ce.V.I. – Centro di volontariato internazionale, “INES” si è potuto proficuamente collegare con la realtà locale – ma già ben nota e “sperimentata” e molto partecipata dai cittadini – di BIOEST, portando un contributo aggiuntivo ma preziosissimo di informazioni, esperienze e vere e proprie “lezioni” sul tema; che essendo fra l'altro aperte a tutti non mancheranno di interessare, come l'attesissima lectio magistralis di venerdì 19, alle ore 18.45, del filosofo brasiliano Euclides Mance, esponente di primo piano dei movimenti latino-americani che si ispirano ai principi del “buen vivir” e di “pacha mama”.

Nel complesso, tra la scuola “di apertura” battezzata per l'occasione “I Dialoghi di San Giovanni” e l'immediatamente successivo Incontro nazionale di INES (articolato a sua volta in numerosi seminari, esposizioni e in diverse aree e “filiere” tematiche corrispondenti ai bisogni fondamentali dell'uomo: alimentazione, vestire, casa e ambiente), l’edizione 2015 di INES – incentrata sul tema degli “Sconfinamenti” per indicare la volontà di abbattere i recinti, materiali e psicologici, che impediscono di fare “altra economia” - si dispiegherà fra il 17 e il 21 giugno, sempre nel Parco di San Giovanni. Saranno previste in particolare sabato 20 una tavola rotonda (intitolata appunto “Sconfinamenti”, alle ore 17.30) sulle esperienze internazionali di economia solidale, con relatori e studiosi provenienti da Messico, Grecia, Slovenia e Croazia; un incontro-dibattito su “L’economia solidale incontra le Istituzioni” con ospiti politici e amministratori pubblici per dare vita a un diverso rapporto fra economia solidale e istituzioni pubbliche (sempre sabato 20, alle ore 15.30), ma anche due attraenti eventi musicali: venerdì sera il concerto etno-folk dei Benandanti, sabato sera quello del gruppo folkloristico istriano-croato di Pisino “Veja”.

Da rilevare che già le passate edizioni di “INES”, nelle altre località italiane, avevano visto una massiccia partecipazione dei rappresentanti delle reti che si ispirano ai principi della solidarietà, ma quest'anno, alla “sessione” triestina, si prevede un numero ancora maggiore di presenze con almeno 500 persone che arriveranno da tutte le regioni italiane nelle quali sono in corso processi di formazione di “distretti” e filiere di economia “altra”, ma anche dall'estero, soprattutto dall’area balcanica e dall’Austria.

Ma, dal canto suo, anche il concomitante “evento Bioest”, nella sua veste più consueta, promosso come noto dall'Associazione Bioest-Gruppo Ecologista Naturista di Trieste in collaborazione con l'Amministrazione comunale, ci metterà comunque del suo, e pur concentrandosi nelle sole due giornate di sabato 20 e domenica 21 giugno, prevede anch'esso quest'anno un risultato ancor più ricco, con i suoi ben 160 espositori.

Aperta ogni giorno dalle ore 9 alle 22, sempre con ingresso libero, “Bioest 2015” proporrà mostre, spettacoli di danza tradizionale e musica, corsi, laboratori e numerose attività per adulti e bambini. L'area benessere “Spazio Energia Vitale” promuoverà in particolare dalle ore 11 in poi lezioni di Yoga, Kung Fu, Qi Gon, Nia, Taiso e Karate.

Saranno insomma due giorni per conoscere, provare, condividere, divertirsi con degustazioni, biocosmesi, benessere, salute, spettacoli, musica e animazione per tutte le età.

Nella conferenza stampa di presentazione, oggi in Municipio, il Vicesindaco Fabiana Martini e Tiziana Cimolino dell'associazione promotrice hanno comunemente sottolineato la sempre più evidente importanza di un'economia nuova e solidale.

“Economia e solidarietà: un binomio non impossibile, e anzi ormai sempre più necessario” - ha detto la Martini, mentre la Cimolino ha illustrato le caratteristiche di una manifestazione che intende contribuire al rispetto dell’ambiente, degli animali e dell’essere umano e favorire nel contempo il miglioramento economico e sociale. “Per questo – ha detto - a fianco del mercato, saranno presenti oltre 50 associazioni del territorio impegnate in vari ambiti del volontariato: gruppi ambientalisti, animalisti, pacifisti, botteghe del commercio equo e solidale, associazioni di solidarietà che porteranno il loro contributo con campagne di informazione su economia alternativa, salute naturale, cultura critica, progetti e sottoscrizioni e si renderanno disponibili a condividere esperienze e favorire momenti di discussione e riflessione per accrescere la conoscenza e l'informazione sul “mondo del biologico" e sul consumo consapevole”.”

Tra le iniziative più interessanti – è stato anche spiegato - la danza della gravidanza, il mondo delle Doule (figure professionali che si occupano del sostegno emotivo e del benessere della donna e della famiglia dalla gravidanza fino al primo anno di vita del bambino, facendo “da madre alla madre”). E poi i giochi antichi dei cortili, di 100 e più anni or sono, le danze balcaniche e animazione con l'ARCI, mentre non mancherà la ristorazione vegetariana e vegan.

Domenica 21, alle ore 14.30, si terrà inoltre una conferenza sulla legge 4/2013 sugli obblighi, possibilità e diritti per gli operatori olistici ma poi si discuterà anche della proposta di legge sull'economia solidale che sta per essere presentata in Consiglio regionale e che ove approvata renderebbe il Friuli Venezia Giulia la terza regione italiana a disporre di una norma in materia dopo Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna.

Ma si parlerà anche del recupero e valorizzazione di una specie di fagiolo locale diventato simbolo del paese di Pesariis, mentre, con Legambiente, si potrà ancora firmare contro il rigassificatore e dire no alle perforazioni in Adriatico.

Dal canto loro, tornando agli aspetti più generali che saranno esaminati negli incontri “collaterali” di “INES”, Paolo Cacciari e il professor Alberto Castagnola hanno evidenziato “l'esigenza ormai imprescindibile di un cambio di passo rispetto a un'economia motivata soltanto dalla massimizzazione dell'utile finanziario”, citando in tal senso quella necessità di una riforma dell'economia che anche la nuova Enciclica di Papa Bergoglio appena pubblicata mette fortemente in luce. “E in questo quadro riteniamo che proprio il 2015 – ha affermato il professor Castagnola – potrà rivelarsi per molti aspetti un anno cruciale.”

Presenti all'odierno incontro anche i presidenti delle Acli di Trieste Cristiano Cozzolino, di  ARCI-Servizio Civile Giuliano Gelci e Luciano Ferluga della Pro Loco di San Giovanni, tutti in qualità di sostenitori e collaboratori della manifestazione.

Da rilevare ancora che i principali momenti dell'evento saranno trasmessi in diretta in streaming da Radio Fragola (FM 104.500-104.800, www.radiofragola.com), mentre per favorire l'afflusso alla manifestazione ed evitare disagi alla circolazione è stato stilato un accordo con il park di San Giovanni che consentirà ai visitatori di parcheggiare a una tariffa di 0,25 centesimi all'ora. La Polizia municipale e un servizio di bus navetta per accompagnare ospiti e relatori contribuiranno al miglior svolgimento logistico di questo Bioest 2015.

(informazioni e programmi anche su http://incontronazionale.economiasolidale.net/ e www.bioest.org).

COMTS – FS

PROGRAMMA GENERALE DELLE INIZIATIVE

I “DIALOGHI DI S. GIOVANNI” (17 – 18 – 19 giugno)

MERCOLEDI’ 17 GIUGNO

15.30    Introduzione di Paolo Cacciari e Davide Biolghini

16.15    Gli Scenari: Inquadramento di Roberto Mancini

17.30    Relazioni di: M. Bonaiuti, B. Oberrauch, K. Mastantuono, R. Burlando, D. Biolghini, E. Mance

GIOVEDI’ 18 GIUGNO

09.30    Lavori di gruppo su “Scenari di altra economia”

11.30    Restituzione e documento di sintesi su Scenari (R. Mancini)

14.30    I Concetti: Inquadramento di Dalma Domeneghini

15.00    Metodi partecipativi di decisione e organizzazione: GdL Facilitazione

15.30    I Distretti: Andrea Saroldi

16.00    La Comunità solidale: Paolo Tomasin

16.30    L’impresa solidale: Ferruccio Nilia

17.30    La transizione: Inquadramento di Alberto Castagnola

18.00    Dibattito

VENERDI’ 19 GIUGNO

09.30    Lavori di gruppo su Concetti, Metodi partecipativi di decisione e organizzazione e su Transizione

14.00   Sessione Tavolo RES su metodi partecipativi di decisione e organizzazione della Rete

17.00    Chiusura corso e approfondimento

L'INCONTRO NAZIONALE  DI “I.N.E.S.” (19 – 20 – 21 giugno)

VENERDI' 19 GIUGNO

17.30    Intervento di sintesi della scuola  (P. Cacciari – D. Biolghini)

18.00    Presentazione dell’Incontro nazionale: da INES 2014 (Mauro Serventi) a INES 2015 (F. Nilia)

18.45    Economia di Liberazione: Lectio magistralis di Euclides Mance

21.00    Evento musicale concerto: I Benandanti (Ethno Folk Traditional Music)

SABATO 20 GIUGNO

09.00    Apertura aree espositive e dibattito, in parallelo, sul loro programma di attività

11.00   Plenaria su scenari, concetti e transizione

14.00   Sessione Tavolo RES su metodi partecipativi di decisione e organizzazione della Rete.

Condivisione iniziative di rilevanza nazionale

15.30   Tavola rotonda: “L’economia solidale incontra le Istituzioni”

17.30    Sconfinamenti: Colloqui Internazionali (Brasile, Messico, Germania, Grecia, Slovenia e Croazia)

21.00    Evento musicale concerto: Veja (musica folk croato-istriana)

DOMENICA 21 GIUGNO

09.00    Plenaria per impostazione lavoro

10.00    “Colloqui INES” su argomenti proposti  dal Tavolo RES

12.00    Plenaria di sintesi (relatore da individuare)

13.00    Pranzo di chiusura di INES

14.30    Bilancio INES dei promotori di economia solidale del Friuli Venezia Giulia

approfondimento

BIOEST (20 – 21 GIUGNO)

SABATO 20 GIUGNO

Ore 9.00 APERTURA MANIFESTAZIONE

Ore 11.30 PLENARIA SU SCENARI CONCETTI E TRANSIZIONE

Ore 14.00 SESSIONE TAVOLO RES (Bratunac-Serbia) su metodi partecipativi di decisione

e organizzazione della Rete

Ore 15.30 TAVOLA ROTONDA

L’economia solidale incontra le Istituzioni

Ore 17.30 SCONFINAMENTI

Colloqui internazionali (Brasile, Messico, Germania, Slovenia, Grecia...)

Ore 21.00 Concerto Veja (Musica Ethno Folk)

PROGRAMMA AREA ENERGIA VITALE

Meditazione, Yoga, Tai Chi, Canti e tecniche di riequilibrio energetico

Zona Prato

10.00 - Tai Chi con Marco Guerrini

11.00 - Hatha Yoga con Cristina Simoni

12.00 - Yoga con l’associazione Metamorfosys

16.00 - Percussioni Afro con Mamaya

17.00 - Taiso (ginnastica preparatoria per le arti marziali)

18.00 - Hatha Yoga con Laura Vessel

19.00 - Karate Makotokai con Alex Geretto

20.00 - Karate Makotokai Esibizione della Scuola

Zona Centrale

16.00 - Drunken Sailors Musica

18.00 - Tai Chi Chuan con Robertho

19.00 - Nia con Francesca Ferroni

20.00 - Nia Associazione Easydance

DOMENICA 21 GIUGNO

Ore 9.00 PLENARIA SU IMPOSTAZIONE LAVORO

dibattito, in parallelo, su programma di attività

Ore 10.00 “COLLOQUI INES”

su argomenti proposti dal Tavolo RES

Ore 12.00 PLENARIA DI SINTESI

Ore 13.00 PRANZO DI CHIUSURA DI INES

Ore 14.00 BILANCIO INES

dei promotori di economia solidale del Friuli

Venezia Giulia

Ore 14.30 CONFERENZA SULLA LEGGE 04/2013

obblighi - possibilità – diritti per gli operatori

Olistici

Meta Nicole Shaw

Ore 15.30 INCONTRO DIBATTITO

con gli autori del libro edito da Maritain: "La Fertilità del denaro: Finanza e responsabilità. Un matrimonio impossibile?"

Moderatore: Andrea Bellavite - giornalista, ospiti Luca Grion e Franco Delben

Ore 19.30 CENA CONVIVIALE

Ore 17.00 INCONTRO “Parliamo di rigassificatore” Legambiente Trieste Circolo Verdeazzurro e Comitato

Trieste dice NO al rigassificatore

PROGRAMMA AREA ENERGIA VITALE

Meditazione, yoga, Tai Chi, canti e tecniche di

riequilibrio energetico

Zona Prato

10.00 - Tai Chi con Marco Guerrini

11.00 - Giornata Mondiale dello Yoga 108 SALUTI AL SOLE

coordina Vanna Kaalamurti Viezzoli

16.00 - Raja Yoga con Gessica Modolo

17.00 - Kirtan con Vanna Kaalamurti Viezzoli

18.00 - Astanga Yoga con Manuela Tromba

19.00 - Yoga Dinamico con Donatella Plisco

Zona Centrale

16.00 - Yoga con Robertho

17.00 - Danze greche a cura della Comunità Greco Orientale

di Trieste

17.00 - Nia con Francesca Ferroni

18.00 - Nia Associazione Easydance

19.00 - Contact Improvisation Danza Orientale Yasmin Anubi

20.00 - Danza e Percussioni Africane

Animazione per bambini e adulti con “i giochi di una volta” dalle 10.00 alle 14.00

Animazione e danze balcaniche con ARCI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Trieste arriva la caccia al tesoro "I diamanti dell'imperatrice"

    • 30 giugno 2019
    • Centro storico Trieste
  • Una proposta per il centro estivo di quest'estate

    • dal 3 aprile al 6 settembre 2019
    • scuola dell'infanzia "Maddalena di Canossa"
  • "Cicca Day" a Barcola: un'occasione per prendersi cura dell'ambiente

    • solo domani
    • 23 giugno 2019
    • Scuola Vela All Sails
  • Corsi di percussioni alla Casa della Musica

    • dal 28 ottobre 2018 al 24 giugno 2019
    • Casa della Musica
Torna su
TriestePrima è in caricamento