Il dolce tipico di Trieste? 9 pasticceri in gara: la proclamazione (e gli assaggi per il pubblico) da Eataly

"Le Teresiane" verranno svelate e offerte al pubblico mentre la giuria di esperti decreterà il vincitore

In occasione dei 300 anni dalla nascita di Maria Teresa d'Austria e nell’ambito del progetto di promozione turistica e culturale “Una Donna è Trieste” (sostenuto da Promoturismo FVG), Promotrieste - in collaborazione con Fipe, Confartigianato, SDGZ-URES e Confcommercio - ha deciso di indire un concorso che coinvolga i panettieri-pasticceri della provincia di Trieste e che dia vita ad un pasticcino che rappresenti questo territorio veicolandone i sapori, i profumi, le contaminazioni culturali e alimentari. Al concorso, che decreterà quello che potrà essere definito il dolce di Trieste, si sono iscritte 9 aziende artigiane della città: Giorgi, Sircelli, Eppinger, Bon bon, Zenzero e Cannella, Mailing Bakery, Bukavec, Liberty-Angelini, Il Pane Quotidiano. La scelta da parte della giuria avverrà in forma pubblica venerdì 23 febbraio alle ore 16, da Eataly: in occasione della gara ogni partecipante dovrà presentare 50 pezzi per il pubblico e 5 per la giuria e allegare una scheda tecnica che indichi nei dettagli la ricetta; nel corso della competizione i pasticcini verranno offerti anche al pubblico chiamato ad assistere all'evento.

La giuria e la gara

La giuria, presieduta dalla giornalista e scrittrice enogastronomica Rossana Bettini, sarà composta da Stefano Venier, gelaterie e socio fondatore di Etica del Gusto; Stefano Cosma, scrittore, giornalista e collaboratore di diverse guide enogastronomiche; Ottavio Silva, architetto e amministratore delegato della Zinelli & Perizzi; Riccardo Oeser, appassionato di dolci e  rappresentante della giuria popolare.

Il loro compito sarà quello di valutare i pasticcini senza essere a conoscenza di chi ha preparato i singoli dolci. Prima che inizi la gara, a ciascun dolce verrà attribuito un codice e solo al termine delle valutazioni e a classifica stilata verrà reso pubblico il nome del pasticcere al quale fa riferimento il dolce vincitore. La giuria assegnerà un punteggio valutando gusto; replicabilità; qualità degli ingredienti; attinenza con il tema proposto; estetica; possibilità di confezionamento.

Il pasticcino

Come da regolamento il pasticcino dovrà rispettare di parametri: dovrà essere ispirato alla tradizione mitteleuropea; ogni porzione dovrà avere un peso massimo di 150 grammi; per la sua preparazione andranno utilizzati solo prodotti naturali, senza conservati, coloranti e additivi di ogni tipo; dovrà risultare di facile confezionamento; dovrà avere una scadenza minima di sette giorni.

La ricetta e il marchio

Il vincitore del concorso avrà l'obbligo di condividere la sua ricetta con i colleghi al fine di rendere più popolare possibile il pasticcino, garantendone così una capillare diffusione. Il vincitore avrà diritto a esporre una targa che verrà realizzata da Promotrieste che attesta la paternità della ricetta.

FipeTrieste registrerà il marchio "Le Teresiane" e rilascerà licenza d'uso gratuitamente a chi ne farà ufficialmente richiesta. Nel confezionamento i pasticceri accreditati avranno facoltà di utilizzare il logo "Una Donna è Trieste".

Il logo "Le Teresiane" verrà realizzato dopo l'esito della competizione, tenendo conto delle caratteristiche del dolce vincitore. Confcommercio e Fipe si impegneranno a promuovere la commercializzazione e la proposta de "Le Teresiane" negli esercizi pubblici e commerciali della provincia; Promotrieste coinvolgerà gli albergatori nella promozione del prodotto.

Una commissione nominata dagli organizzatori controllerà che nel tempo chi utilizza il marchio "Le Teresiane" si attenga alla preparazione del prodotto originale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento