"Goodbye Trieste", quando c'erano gli Alleati

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale la situazione politica e territoriale di Trieste non era affatto risolta e questo costrinse gli organi delle Nazioni Unite ad affidare momentaneamente la sorte della città ad un Governo Militare Alleato. Per nove lunghi anni, dal 1945 al 1954, Trieste fu invasa più o meno pacificamente da soldati inglesi, neozelandesi e soprattutto americani.

Proprio questi ultimi portarono in città molto del loro lifestyle a “stelle e strisce” fatto di moda, cibo, bibite, feste, celebrazioni ed ovviamente di musica! Il Jazz presente in città si arricchì dei numerosi soldati americani che già in patria suonavano per diletto o per professione. Nacquero spontaneamente svariate orchestre di giovani alleati in cui spesso trovavano spazio anche musicisti triestini appassionati del genere. Quest'eredità perdura tutt'ora in quella che è ancora considerata "la città più americana d'Italia".

“Goodbye Trieste”, scritto, diretto ed interpretato dal poliedrico Leonardo Zannier, è uno spettacolo nato dall’idea di mettere sul palcoscenico uno spaccato della Trieste sul finire del Governo Militare Alleato.

Mescolando fatti reali ed un pizzico di fiction, lo show ci fa rivivere gli ultimissimi giorni in città della radio alleata “American Forces Radio Station” e della sua orchestra swing.

Leonardo Zannier calca sempre il palco con maestria, affiancato dalla "Babette" Chiara Gelmini, da un’amorevole Sara Dolce, da un distratto Julian Sgherla e dall’esplosiva The 1000 Streets' Orchestra.

La coreografia è caratterizzata dai colori e dall’entusiasmo degli artisti di Remitour e degli atleti del Pattinaggio Artistico Jolly Trieste.

Nathan Vitta, con la preziosissima ed efficace organizzazione di E Factory (anche main sponsor dell'evento) firma la produzione di uno spettacolo senza precedenti a Trieste ed in regione nell’ottica di fondere assieme più discipline artistiche e a promuovere l’alto livello artistico dei giovani.

La grande disponibilità del Comune di Trieste, l’ottimo feeling con la direzione artistica di Trieste Estate 2018 e l'esplosivo connubio fra regia e produzione hanno permesso di presentare al pubblico uno show che lo rapirà, lo coinvolgerà e lo affascinerà grazie alle vivaci atmosfere colorate, all’incessante ritmo dei balli scatenati nelle piazze e nelle ballrooms, alle sonorità swing delle big band e delle orchestre jazz, e a tutti quegli elementi propri della cultura a stelle e strisce che hanno permesso a tutti i triestini di sognare e di vivere per un po’ in una favola, caratterizzando un decennio unico in tutti i sensi per la meravigliosa città di Trieste.

SPETTACOLO DI BENEFICENZA a favore della causa #iotifosveva.

Biglietti acquistabili da Ticketpoint Trieste:
Intero € 7,00
Ridotto € 5,00 (under 26 ed over 65)

T-Shirt dello show € 10,00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Al via il Festival del Libro della Grande Guerra nell’ambito di “Vini appuntamento con la storia”

    • dal 11 al 25 novembre 2019
  • Festival del cinema Latino Americano, al Miela ospite la leggenda Julio Velasco

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Miela
  • Laboratorio di Natale per bambini

    • Gratis
    • dal 16 novembre al 14 dicembre 2019
    • Associazione Progetto Riabilitazione odv

I più visti

  • International Tattoo Expo di Trieste: tre giorni di tatuaggi con 200 professionisti

    • dal 15 al 17 novembre 2019
    • Salone degli Incanti
  • Muja Buskers Festival: gli artisti di strada nel segno di Leonardo (VIDEO)

    • dal 23 agosto 2019 al 25 agosto 2020
  • “Abbi cura di me Tour”, Cristicchi torna sul palco del Rossetti

    • dal 13 novembre al 18 dicembre 2019
    • Politeama Rossetti
  • Patti Smith, la sacerdotessa del rock arriva al Rossetti

    • 26 novembre 2019
    • Teatro Rossetti
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento